lafucina.it
Cibo e Salute

Gli antibiotici: possono innescare reazioni autoimmuni

Secondo una nuova ricerca il rischio di effetti collaterali non dovrebbe essere sottovalutato

Pubblicato il 02/04/2014 da La Fucina

La codifica di ogni gene include un messaggio alla sua fine che segnala al sistema di traslazione di fermarsi. Alcune patologie, come la fibrosi cistica o la distrofia muscolare di Duchenne, derivate da mutazioni, possono introdurre questo segnale di stop nel mezzo di un gene essenziale, causando la troncatura della proteina risultante. Alcuni antibiotici che inducono il sistema di traslazione della cellula ad ignorare lo stop sono in fase di studio come potenziale terapia per queste malattie. Ma una nuova indagine pubblicata sulla rivista PNAS avverte che potrebbe esserci il rischio di innescare reazioni autoimmuni.Dovremo riflettere attentamente su questo potenziale effetto collaterale, un probabile meccanismo che innesca l'autoimmunita'", ha spiegato Laurence Eisenlohr della Thomas Jefferson University (Usa), tra i responsabili dello studio che ha esaminato una classe di antibiotici che comprende la gentamicina con la proprieta' unica di indurre la cellule a leggere attraverso i codoni di termine (stop) nel codice genetico, producendo una proteina piu' lunga. Questo processo puo' aiutare a salvare la traslazione dei geni mutati, la cui lavorazione viene interrotta da codoni di stop aberranti, come avviene nella fibrosi cistica. Tuttavia, quando la cellula legge attraverso i normali codoni di stop puo' creare proteine dalla lunghezza anomala al suo interno. Pezzi di queste proteine anomale potrebbero essere rilevati dal sistema immunitario.La teoria e' stata testata esponendo la linea cellulare HeLa alla gentamicina, meccanismo che ha indotto la crescita di nuovi peptidi sulla superficie delle cellule: diciassette peptidi rilevati dal sistema immunitario. "I risultati suggeriscono che la gentamicina puo' indurre la cellula a sottoporre nuovi frammenti proteici al sistema immunitario", ha precisato Elliot Goodenough, autore principale della ricerca."Tuttavia non siamo ancora certi che in presenza di questi frammenti il sistema attivi difese che causino autoimmunita' ma e' un rischio potenziale e da considerare approfonditamente. L'infiammazione associata alle malattie batteriche - ha continuato - segnala alle cellule immunitarie che i peptidi che incontrano sono pericolosi. Quando la gentamicina combatte i batteri che causano l'infezione, induce le cellule normali a produrre proteine anomale che rilevate dal sistema immunitario potrebbero avviare una reazione autoimmune". (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni

Menopausa, contro l’osteoporosi un aiuto dall’alimentazione

Con l'ingresso in menopausa le donne diventano più esposte al rischio di osteoporosi

Composto nel tè verde protegge da obesità, demenza e diabete

Riduce danni di una dieta occidentale ricca di grassi e zuccheri