lafucina.it
Politica

Nardella si è dimesso da deputato. Anzi no.

La denuncia della sua competitor su Firenze: continua a percepire indennità e rimborsi

Pubblicato il 14/04/2014 da La Fucina

Nardella si è dimesso da deputato. Anzi no. Il vicesindaco di Firenze e successore in pectore di Renzi a Palazzo Vecchio ha presentato più di un mese fa la sua richiesta di lasciare Montecitorio, ma il Parlamento non ha ancora discusso le sue dimissioni. Come si legge in un articolo de Il Fatto Quotidiano la lettera di dimissioni è stata presentata al capogruppo Pd alla CameraRoberto Speranza era stata consegnata lo scorso 26 febbraio e dopo alcuni giorni era seguita una lettera alla presidente Laura Boldrini.  La denuncia arriva dalla sua competitor nella corsa al trono di Firenze Cristina Scaletti:(Nardella deve) chiarire “definitivamente e coi fatti che non esiste un doppio ruolo che tanto offenderebbe il Paese e la città”. Ci si chiede infatti se sia giusto che un parlamentare “che taglia nastri come sindaco facente funzione e non è mai presente a Roma, continui a prendere indennità e rimborsi spese per un compito che non svolge”. Scaletti sottolinea inoltre la contraddizione tra un premier “che dice di voler sforbiciare a velocità stratosferica i costi della politica” e un Nardella che sforbicia soltanto “nastri delle inaugurazioni”. Il “dubbio” poi che il vicesindaco “continui a percepire lo stipendio da deputato pur non esercitando – affonda Scaletti – risulta una macroscopica contraddizione”. Scaletti sottolinea inoltre come dallo scorso 14 marzo Nardella risulti entrato a far parte della commissione parlamentare dedicata alle Politiche europee.Nardella ha risposto a Il Fatto quotidiano che ha già sollecitato la discussione. Nelle settimane scorse il vicesindaco aveva sottolineato come le sue dimissioni non sarebbero affatto obbligatorie: “La legge non mi obbliga a questo atto ma ritengo giusto farlo. E’ giusto rischiare, come sta facendo il governo Renzi”.(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma