lafucina.it
Società

Sentensa clamorosa: insultare su Facebook è reato

Anche se il destinatario non è specificato, si rischia la denuncia per diffamazione

Pubblicato il 16/04/2014 da La Fucina

Insultare su Facebook è reato. Anche se non si scrivono nome e cognome della persona a cui ci si riferisce. Lo stabilisce la clamorosa la sentenza della Cassazione, che ha rinviato a nuovo processo un maresciallo capo della guardia di finanza che aveva scritto tra i suoi dati personali la frase: «attualmente defenestrato a causa dell'arrivo di collega sommamente raccomandato e leccaculo...», oltre a una volgarità riferita alla moglie dell'uomo.Un'offesa che per il tribunale militare di Roma sarebbe costata  tre mesi di reclusione militare per diffamazione pluriaggravata se in Appello non fosse stata annullata. Contro l’assoluzione ha fatto ricorso con successo il pg presso la Corte militare d’appello di Roma sostenendo che, al di là dell’anonimato delle offese, le frasi erano circolate su un social network con la conseguente diffamazione per il diretto interessato. (Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Pressione, con lo stile di vita la massima giù di 10 punti

Studio presentato durante il 66° Congresso annuale dell'American College of Cardiology

200 anni di Parkinson, i sintomi da tenere sotto controllo

Dal dolore al collo alla perdita dell'olfatto

Cuore, mezz’ora di corsa lo aiuta a restare giovane

Sufficiente un allenamento di 30 minuti per rallentare l'invecchiamento delle cellule cardiache

Rapa rossa effetto molto simile a Viagra

Cresce nell'orto la nuova arma segreta degli sportivi

Calvizie? E’ colpa dei geni

La stima arriva da uno studio pubblicato su Nature Communications

Mozzarella bufala Dop mira a mercati di Usa e Cina

Iniziative Consorzio, formazione per nuove regole export

Tutti i benefici dei mirtilli

I mirtilli hanno straordinari poteri antiossidanti, controllano la pressione sanguigna e la glicemia

Troppo sale sulla tavola degli italiani: rischio ictus e ipertensione

Male uomini e regioni Sud. Settimana mondiale riduzione consumo

Italiani popolo più sano al mondo, primi su 163 paesi

Classifica Bloomberg Index, 'nonostante economia in difficoltà'

Avanti con il formaggio, studio conferma benefici su salute

Colesterolo cattivo piu' basso tra consumatori latticini

Lorenzin: Ecco la nuova lista delle cure gratuite

Aggiornato l'elenco delle prestazioni gratuite per i Livelli essenziali di assistenza (Lea)

Stop import, torna la stagione delle cozze italiane

Da Cnr e coop produttori monitoraggio biologico e sensoriale

Un te’ al giorno diminuisce i rischi di demenza del 50%

Quantificati i benefici dei potenti anti infiammatori contenuti

Sotto accusa farmaco usato per evitare parti prematuri

Studio Usa, no benefici e aumento rischio effetti collaterali

Boom casi di morbillo in Italia, +230% nei primi mesi dell’anno

Per rifiuto del vaccino. Maggior parte in Piemonte, Lazio, Lombardia e Toscana