lafucina.it
Società

Rtl, la DDA indaga sui legami con la ‘ndrangheta

Perquisizioni negli uffici della nota radio

Pubblicato il 22/04/2014 da La Fucina

Perquisizioni e sequestri di documenti sono in corso nella sede legale di Bergamo di «Rtl Radio srl», ad Arcene, Roma, Napoli e a Cologno Monzese, e in alcune società che operano con l'emittente radiofonica. Le perquisizioni sono state disposte dalla Dda di Catanzaro nell'ambito di un'inchiesta sul clan dei Tripodi di Vibo Valentia il cui presunto boss, Nicola Tripodi, risultava, pur senza lavorare, dipendente della «Gesti.Tel srl», ritenuta dagli inquirenti una società di fatto di Rtl. Il capitale sociale della «Gest.I.Tel srl», con sede a Bergamo, società esercente l'attività di telecomunicazioni fisse, secondo quanto emerso dalle indagini, «è suddiviso - è scritto nel provvedimento - tra i soci Rtl 102,500 Hit Radio Srl (quote pari a 18.720 euro) e Rizzo Claudio (quote pari a 2.280 euro) e quindi la Gest.I.Tel. Srl risulta di fatto essere una società facente parte del 'Gruppo Rtl'». Del gruppo, è scritto ancora nel provvedimento, «fanno parte, tra le altre, le società Rtl 102,500 Hit Radio Srl e Open Space Pubblicità Srl, che hanno avuto rapporti finanziari e societari con la ditta individuale 'Music & Co. di Campennì Cosimò oltre che con la »Campennì Ferraro Management Srl« società che dalle risultanze investigative sembrerebbe essere una sorta di 'concessionaria con esclusivà per ciò che attiene gli spettacoli organizzati in Calabria dalla società Rtl sopra richiamata». Il provvedimento di perquisizione e sequestro emesso dai magistrati della Dda di Catanzaro Simona Rossi e Pierpaolo Bruni, con il coordinamento del procuratore capo Vincenzo Antonio Lombardo, ed eseguito dai carabinieri del Comando provinciale di Vibo Valentia e dai finanzieri del Nucleo di polizia tributaria della stessa città ha riguardato anche i locali ed i veicoli in uso a Cosimo Campennì, di 34 anni, di Nicotera, e a Giuseppe Ferraro, di 33, anche lui di Nicotera, quest'ultimo arrestato nei mesi scorsi per estorsione in un'inchiesta contro il clan Mancuso. Dalle indagini è emerso che Cosimo Campennì è direttamente imparentato col boss Giuseppe Mancuso (alias «Mbrogghjia») di Limbadi, attualmente detenuto per scontare una condanna all'ergastolo. Dagli accertamenti di carabinieri e finanzieri è emerso che la società di Campennì e la «Ferraro Management srl», pur dichiarate fallite dal Tribunale di Vibo, avrebbero acquisito diverse sovvenzioni pubbliche. L'indagine mira, attraverso il sequestro della documentazione contabile, ad accertare i rapporti tra la cosca Tripodi di Vibo Marina e le varie società. (fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie

Le proteine in polvere fanno bene al nostro organismo?

Le usano molto gli sportivi, ma anche anziani e debilitati

Sapevate che il mirtillo rosso protegge il sistema immunitario?

Ecco tutti gli altri benefici che porta al nostro organismo