lafucina.it
Politica

Il padre di Renzi: ‘Lascio Facebook’

La decisione dopo la bufera scatenata dal botta e risposta con Piero Pelù

Pubblicato il 05/05/2014 da La Fucina

Un cognome scomodo, troppe polemiche, parole che diventano tsunami. Il padre del presidente del Consiglio Tiziano Renzi ha deciso di lasciare Facebook. Eccessivo il polverone che si è sollevato dopo gli interventi pubblicati sul suo profilo in cui se la prende con Piero Pelù che lo accusa di essere un massone.Il padre di Renzi lascia Facebook In un post sul social network scrive: "Oggi giornata di scelte significative. Sono in un'area di servizio sopra a Genova ed ho davanti il mare. Ho deciso di uscire da Facebook. Purtroppo il mio cognome condiziona fortemente la mia libertà espressiva. Nonostante mi ritenga un modello incompreso di pazienza e di sopportazione credo che riuscirei male a tacere davanti all'abisso di balle che vengono evidenziate su di me e sui miei cari. Del resto basta che starnutisca che sui giornali appare uno tsunami. Ai giornalisti dico solo che ho rispetto per il loro lavoro... senza aggiungere altro. Agli amici che mi invitano a reagire dico che ho querelato 5 quotidiani sperando di vivere almeno fino alle conclusioni dei procedimenti''. La conclusione di Tiziano Renzi è una esortazione: ''Combattiamo per un Italia libera e democratica''.Botta e risposta Renzi-Pelù La decisione arriva dopo la bufera suscitata dal botta e risposta con Piero Pelù. Il cantante, dal palco del Concertone del primo maggio, aveva definito il premier "boyscout di Licio Gelli" per poi allargare gli insulti. In un'intervista a La Stampa aveva detto: "Sappiamo altrettanto bene quanto il padre di Renzi sia uno dei grandi capi della massoneria toscana". A quel punto l'uomo ha risposto piccato al cantante scrivendo sul suo profilo facebook che "spara merda sulla sua famiglia per vendere qualche disco in più".(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington