lafucina.it
Politica

Paola Bacchiddu: “Altro che zoccoletta”

La responsabile di Tsipras:

Pubblicato il 07/05/2014 da La Fucina

Paola Bacchiddu: "Altro che zoccoletta"

Paola Bacchiddu, capocomunicazione della lista Tsipras, non ci sta e replica alle accuse dicendo che non ha postato la foto incriminata a scopo propagandistico e risponde a Mario Adinolfi che l'aveva definita una "zoccoletta": “Il mio lavoro è quello di giornalista. Precaria”.Lo riporta l'Huffington Post:"A chi, come Mario Adinolfi, l’ha definita una “zoccoletta”, Bacchiddu replica dicendo che “il mio lavoro è quello di giornalista. Precaria”. A chi l’ha accostata a Nicole Minetti, risponde dicendo che “lei è molto più bella. E io non sono candidata”. In altri termini, “non pensavo di scatenare un putiferio di questa portata – dice in un’intervista al Fatto Quotidiano - Non credevo che una lista che ha raccolto centinaia di migliaia di firme avesse bisogno di fotografie per convincere gli elettori. Se è servito, però, sono molto soddisfatta”. Quindi, lo rifarebbe “dieci volte. E mi preparerei per parlare di politica”.Bacchiddu osserva con “tristezza” le polemiche suscitate dalle sue fotografie da “molta gente banale”, pronta a “speculare e massacrare una persona per quella che era e resta una provocazione dedicata agli amici di Facebook. Non ai giornali”. Per questo “sto pensando di querelare. Qualcuno è andato giù pesante, ha confuso il mio ruolo con quello di un candidato, mi hanno dato delle prostituta”. Sicuramente, conclude, “in questo paese ci sono persone che hanno un problema con il corpo delle donne."(Fonte)Panorama.it riporta in merito:"Nei miei confronti è stato commesso innanzitutto un errore politico, per non parlare dell’atteggiamento disumano dei sedicenti compagni". A parlare è Paola Bacchiddu, la donna che fino a pochi giorni fa era a capo della comunicazione della lista Tsipras e che, il giorno dopo il voto, vuole togliersi qualche sassolino dalla scarpa. La lista ha superato la soglia del 4% e manderà una pattuglia di eletti a Bruxelles. "Ora non possono più accusarmi di danneggiare la lista. Anzi, io penso che la mio foto in bikini abbia contribuito in maniera decisiva a farla conoscere."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno