lafucina.it
Cibo e Salute

Cancro, un nanochip per diagnosticarlo

Grazie a un nano-chip, ultrasensibile, si potrà rilevare il cancro nelle fasi iniziali

Pubblicato il 20/05/2014 da La Fucina

Cancro, un nanochip per diagnosticarlo

Un nanochip per diagnosticare il cancro. Un team internazionale di ricerca guidato dall’Institut de Ciències Fotòniques (ICFO) di Castelldefels ha annunciato che sta sviluppando una piattaforma per il test diagnostico del cancro:"Grazie a un micro; anzi un nano-chip, ultrasensibile, si potrà rilevare il cancro nelle fasi iniziali – e prima ancora che si sviluppi e maturi. Un grande balzo in avanti nella diagnostica del cancro che, fino a oggi, poteva essere rilevato soltanto a livello macroscopico, ossia quando questo è già sviluppato e composto da milioni di cellule tumorali."Si tratterebbe di un grande passo avanti perché, secondo quanto riportato da La Stampa, questo avvantaggerebbe i medici nella cura:"Scovarlo invece fin dalle fasi iniziali è un enorme vantaggio per la cura. Poterlo trattare infatti quando è nelle primissime fasi è come domare un incendio che sta per scoppiare, piuttosto che uno che è già scoppiato e, magari, divenuto indomabile."Ed ecco come funziona il nanochip:"La piattaforma, battezzata “lab-on-a-chip” è in grado di individuare le proteine markers tumorali nel sangue utilizzando i più recenti progressi della plasmonica (nano-ottica), la nano-produzione, i microfluidi e la chimica di superficie. Il dispositivo è in grado di rilevare basse concentrazioni di markers tumorali proteici nel sangue, consentendo così una diagnosi della malattia nelle sue prime fasi."Questo chip, spiega La Stampa, sarebbe una "rivoluzione nel campo della diagnostica tumorale", perché "grazie alla sua affidabilità, sensibilità e un basso costo di produzione. Senza tralasciare il vantaggio offerto dalle dimensioni ridotte, per cui è facilmente trasportabile e utilizzabile anche in luoghi remoti o di difficile accesso agli ospedali o cliniche mediche. Una promessa dunque per un trattamento più rapido ed efficace per i diversi tipi di cancro."Il professor Quidant ha commentato: "La scoperta più affascinante è che siamo in grado di rilevare concentrazioni estremamente basse di questa proteina nel giro di pochi minuti, cosa che rende questo dispositivo lo stato dell’arte quanto a sensibilità, che è altissima. Un potente strumento che andrà a beneficio diagnosi precoce e il monitoraggio del trattamento del cancro."(LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, Nas ne sequestrano oltre 92000

Nell'inchiesta due le ipotesi sull'uso fipronil

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria