lafucina.it
Politica

Vespa, Grillo a Porta a porta: il commento di Travaglio

Bonazzi di Dagospia intervista Travaglio sulla puntata di Porta a Porta di ieri

Pubblicato il 20/05/2014 da La Fucina

Grillo a Porta a Porta, sui giornali non si parla d'altro. Ora parla anche Marco Travaglio e lo fa rilasciando un'intervista a Francesco Bonazzi di Dagospia.Dagospia: "Grillo che si abbassa ad andare da Bruno Vespa, nel cui salotto tv si è accomodato il fior fiore della Prima Repubblica, che scopo aveva? Cercare l'ultima spallata elettorale, il consenso di chi si informa solo con Rai Uno? Oppure dimostra solo l'arroganza di un parvenu della partitocrazia?"Travaglio: "Lo scopo dichiarato era quello di cercare il consenso di gente che non lo conosce quasi. E per centrare l'obiettivo si è dovuto violentare due volte. Grillo ha detto per anni che la tv era morta e che andarci non aveva senso. Ma fino a quando la tv può contare su 25-30 milioni di persone che la guardano ogni giorno c'è da poco da fare. La televisione adesso è costretta a occuparsi di lui e quando lo fa gli rende pessimi servizi. Anche perché per metà è di Renzi e per metà è di Berlusconi. Quindi lui che ne prende possesso per un'ora e detta l'agenda centra un grande obiettivo".Poi, alla domanda se Beppe Grillo abbia fatto "violenza" su sé stesso andando a Porta a Porta, il vicedirettore del Fatto risponde:"Beppe ha dovuto andare dal giornalista più antitetico a lui che c'è in circolazione. Lo ha fatto per creare l'evento. Esattamente come fece Berlusconi andando da Santoro".E, continua il sito di D'Agostino: "A lungo è sembrato un minuetto, in cui facevano finta di dirsene di ogni tipo. E poi alla fine si alzano e si danno il cinque, come dopo un gol, o una rapina ben riuscita."Travaglio: "No, è stata una trasmissione vera. Grillo è esattamente così. Quando lo togli da una piazza e lo metti nel suo salotto è quella persona che abbiamo visto ieri. E' una persona educata, che non farebbe male a una mosca e nemmeno a un Vespa. Quando ha detto che nei comizi subisce l'emozione della folla, per cui regolarmente trascende, ha detto la pura verità"Poi Bonazzi domanda se il conduttore di Porta a Porta sia stato "vero" o "falso", ecco la risposta di Travaglio:"Vero, vero. Anche il "cinque" finale si spiega facilmente. Vespa ha fatto il Vespa. Anche lui è così come lo abbiamo visto ieri sera. A furia di raccontare a Grillo che in tv lo odiano tutti e gli tendono solo trappole, poi succede che lui va lì a Porta a Porta e invece si rende conto che Vespa è solo un copridivano che si salva l'anima con qualche domanda ogni tanto".E il giornalista del Fatto aggiunge:"Vespa combatteva Grillo quando non contava un cazzo. Ma adesso che guida il secondo o il primo partito d'Italia... Beppe si deve aspettare questo genere di comportamenti. Tutti gli uomini Rai diventeranno grillini. Se ne deve fare una ragione. Vespa è il più sveglio e scafato. Anche ieri sera ha dimostrato di rispettare il potere. Perché lui rispetta il potere, non il pubblico. Insomma, secondo me, ieri sera non c'era nulla di artefatto".Dagospia: Grillo è stato efficace? Intanto era meno ansiogeno e apocalittico del solito.Travaglio: "Secondo me ha trovato il tono giusto, che è il suo tono, anche magari con la sua logorrea. Lui è così, è uno che sta seduto in punta e cerca di convincere il pubblico e si gira verso gli interlocutori".Dagospia: "Ma quanti registri può cambiare Grillo, a seconda della fase politica? Sarà sempre estremo, o potrebbe saper trasmettere anche tranquillità e forza propositiva, come quella che predica Renzi?Travaglio: "No, per me Grillo ha solo due registri: uno indoor e uno open. Come Clint Eastwood con o senza cappello".Bonazzi chiude citando il plastico che tanto aveva fatto parlare nelle ore che hanno preceduto la trasmissione.E Travaglio dice: "Ma sì, era sincero anche in quella foto. Vespa era compiaciuto del fatto che il giornalista arrestato fosse lui. In quell'espressione che fa, chinandosi sul plastico di Grillo, c'è tutto Vespa. Anche perché tanto lui sa benissimo che l'unico rischio che non correrà mai è quello di essere arrestato per le proprie idee". (Fonte)

Vespa, Grillo a Porta a porta: il commento di Travaglio





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI



  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Birmania, oltre 30 morti nel nord-ovest per una malattia sconosciuta

Colpiti in gran parte bambini; decessi raddoppiati in pochi giorni

Aperitivi ‘batterici’, occhio a inzuppare più volte gli snack nelle salse

Intingere gli alimenti già 'assaggiati' più e più volte nel condimento contribuisce a diffondere germi in abbondanza

Salmonella nel tiramisù: disavventura al campo scuola

Disavventura con coda in ospedale per un gruppo di ragazzini

Il cervello di un obeso? E’ più vecchio di 10 anni

L'obesità può influenzare anche l'insorgenza e la progressione dell'invecchiamento cerebrale

Via libera del governo ai nuovi Livelli di assistenza

Le nuove prestazioni dovranno essere garantite su tutto il territorio italiano.

Mangiare più proteine ‘veg’ riduce rischi di morte

Studio promuove scelte green

Cibo spazzatura e zuccheri, danni al fegato per bambini

L'obesità infantile è in esplosione anche in Italia

Esodo con febbre per circa 150 mila italiani

Nel weekend del grande esodo estivo i virus non lasciano tranquilli gli italiani

Ikea, via da scaffali altri 6 prodotti al cioccolato

L'azienda: "Non adatti ad allergici"

Asciugamano in freezer per dormire nonostante il gran caldo

E anche un pizzico di sale in piu

Soffre di emicrania da 20 anni: bastava eliminare due alimenti

La testimonianza della donna inglese

Profugo contagioso. Ricovero immediato, parte la disinfestazione

Un contagio di Chikungunya in provincia di Rovigo

Nell’olio extravergine ‘armi’ su misura contro i tumori

Università Bari, ogni varieta' ha geni con azioni diverse

Come sbiancare le unghie gialle?

Le unghie ingiallite sono un inestetismo che possiamo risolvere utilizzando dei rimedi casalinghi

Epatite, 10 milioni infetti in Ue ma maggior parte non lo sa

28 luglio Giornata Mondiale; solo 1 paziente su 100 riceve terapia