lafucina.it
Società

Genny a carogna e la droga

Lo faceva a bordo di una Renault Scenic modificata

Pubblicato il 28/05/2014 da La Fucina

Genny a Carogna faceva consegne di droga in macchina secondo quanto riportato da Repubblica:"Ricompare inatteso, ma stavolta non è sugli spalti dello stadio Olimpico. Il suo nome è in un provvedimento dell’Antimafia napoletana. Genny ‘a carogna, al secolo Gennaro Di Tommaso, non è più nei panni di un ultrà del Napoli, ma in quelli di spacciatore per conto della camorra." A rivelarlo è stato un pentito del clan Di Micco, Domenico Esposito:"Secondo un pentito, il capoultrà che il 3 maggio trattò l’inizio della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, è lo stesso che riforniva di droga un clan. Non un clan qualsiasi, ma quello i cui affiliati, a dimostrazione della loro fedeltà al boss trentenne, si erano tutti fatti tatuare sulla pelle il soprannome del capo, “Bodo”: lo stesso del contadino medievale dei cartoni." La cosca frequentata da Genny era quella di Ponticelli:"Bodo, due pistole fumanti come cornice e la scritta «Rispetto, fedeltà, onore». L’inchiesta, che ieri si è conclusa con l’esecuzione di dodici ordinanze di custodia cautelare in carcere, svela i retroscena della cosca di Ponticelli, periferia a est di Napoli, frequentata anche da Genny ‘a carogna, ultrà napoletano che il 3 maggio, nel giro di un quarto d’ora — prima del fischio d’inizio della finale di Coppa Italia — conquistò cavalcioni le transenne degli spalti e l’attenzione delle tv di tutto il mondo."Genny era diventato famoso il giorno della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, quando "decise" che l'incontro si doveva disputare:"Genny ‘a carogna, che gestiva le tensioni delle tifoserie estreme dopo il ferimento a colpi di pistola del supporter napoletano Ciro Esposito: l’inizio della partita sembrava dipendere soltanto da lui e dalla trattativa condotta con il capitano del Napoli Marek Hamsik. Dopo di allora, sparito nel nulla, Genny ha lasciato alle sue spalle soltanto la storia del padre Ciro, affiliato al clan della camorra dei Misso, e dello zio Giuseppe detto “l’assassino”, ucciso anni fa in un agguato." Poi oggi arriva è arrivata la rivelazione di un pentito:"Oggi arriva un altro tassello: nelle carte figurano le dichiarazioni di un collaboratore di giustizia, Domenico Esposito, sullo spaccio di droga in quaranta piazze di Ponticelli. Dice Esposito: «La droga la compravamo noi a Napoli, da tale Genny ‘a carogna che dovrebbe essere di Forcella (come effettivamente è l’ultrà dello stadio Olimpico, ndr). Per la consegna — continua il pentito — era utilizzata una Renault Scenic modificata, che ci veniva lasciata parcheggiata con le chiavi presso il cimitero di Ponticelli. Noi mandavamo a ritirare la macchina che poi restituivamo. Era Genny ‘a carogna a utilizzare la Renault Scenic»."Ma non c'è prova che il capo ultras abbia commesso il reato di cui è stato accusato:"Dichiarazioni sulle quali gli inquirenti, coordinati dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice, non hanno ancora trovato riscontri. Non risulta al momento che Genny a’ carogna sia mai stato sorpreso a spacciare amnèsia e hashish. Dunque per ora resta indagato solo a Roma, per i fatti dello stadio Olimpico."Tuttavia Esposito viene tenuto in conto per la sua attendibilità:"D’altra parte, però, il pentito Esposito è stato considerato attendibile, a cominciare dalla spiegazione di quei tatuaggi sulle braccia e sulla schiena. «La strada percorsa dagli affiliati — scrivono gli inquirenti — è quella del marchio indelebile, dove l’ostentazione di appartenenza diviene affermazione di prestigio»." Infine il quotidiano di De Benedetti spiega che il pentito Esposito è stato utile per venire a conoscenza di altri gravi reati:"Ma Esposito ha anche ricostruito estorsioni, omicidi, spaccio di droga, affari del clan orfano ed erede dei Sarno di Ponticelli, anche se le indagini hanno trovato un grosso supporto nei “libri mastri” sequestrati dalla polizia. Si comincia con i pizzini, tra cui l’elenco delle armi da acquistare. Una vera e propria “lista della spesa”. Ad esempio: tremila per due Pist, 1.700 per Calasc, ossia kalashnikov. Ma ci sono anche le Glock, i fucili a pompa e le granate."(Fonte)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma