lafucina.it
Politica

Vittorio Feltri, la Mussolini e le corna

Il giornalista rivela un fatto della sua vita privata

Pubblicato il 30/05/2014 da La Fucina

Vittorio Feltri parla in diretta a La Zanzara, il programma radiofonico di Cruciani e Parenzo, e dice la sua su Berlusconi, Toti, la Mussolini e, infine, le corna. Il giornalista ha esordito con una considerazione su Dudù:"Dudù è il personaggio di maggior spicco nell'entourage di Berlusconi. Io lo amo. Intorno non c'è più niente".E sulla figlia di Silvio Berlusconi e una sua eventuale discesa in campo, Feltri ha detto:"Marina? Povera signora, si dedica alla Mondadori non capisco perché debba essere strappata all'azienda per essere buttata in politica di cui non ha nessuna esperienza".Ci sono, ad ogni modo, alcune persone che lui stima all'interno del centrodestra:"Lasciando perdere Dudù non è che tutti quelli di centrodestra siano dei cani. Per esempio Cattaneo, il sindaco di Pavia, non lo scopro certo io. E' una persona seria che ha fatto bene".E su Toti:"Mi sta anche simpatico, ma questo ogni volta che pronuncio il suo nome si incazza. Non so perché. Quando lo vedevo in televisione mi domandavo cosa poteva fare in politica. Non è Quintino Sella, ma non è colpa mia né sua".Poi il fondatore di Libero dà la sua opinione sulla vicenda della Mussolini, che nonostante lo scandalo del marito e le baby prostitute è riuscita ad ottenere un buon risultato alle elezioni:"Anch'io se mi chiamassi Mussolini e mi presentassi raccoglierei un sacco di voti. Ma la Mussolini non è l'ultima arrivata ed è brava. E poi in qualche modo la vicenda col marito l'ha avvantaggiata. Quando la signora dichiarò che si sarebbe tenuta il marito ‘padre delle mie figlie', ecco questa cosa ha funzionato tantissimo, lei è stata coerente con se stessa".E aggiunge:"Non tutte le corna vengono per nuocere".Infine Feltri conclude con una rivelazione:"Peraltro - racconta Feltri - a me piace essere cornuto. Questo fatto di essere cornuti è anche eccitante. Datemi un paio di corna e solleverò il mondo . A me è successo di essere scoperto in casa. Sono stato sgamato, c'è stato qualche momento di tensione e poi tutto si è aggiustato. Io l'ho presa a ridere. Evviva le corna".





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali

Sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali

Allarme nelle farmacie

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Morbillo, Oms: “In Europa oltre 5mila casi, il 43% in Italia”

Preoccupazione per la situazione attuale

Forino (direttore Assolatte), consumi latte ancora in calo

Nei primi cinque mesi del 2017

Un vaccino contro il colesterolo cattivo, test sull’uomo

Promette di frenare l'aterosclerosi riducendo l'accumulo di grasso che può ostruire le arterie

Lorenzin, manager sanità incapaci buttano miliardi

Mentre il correttivo della riforma Madia e' fermo in Cdm

Bergamotto toccasana, in succo combatte stress e colesterolo

Studio Università di Tor Vergata conferma 'frutto della salute'

Il pesce un possibile aiuto nella cura artrite reumatoide

Malattia più controllata con consumi 1-2 porzioni a settimana

Fagiolo zolfino e pomodoro costoluto fiorentino alleati contro complicanze del diabete

Progetto dell'Università di Pisa, nuove molecole capaci di inibire in modo selettivo l'aldoso reduttasi

Tumore prostata, verso una nuova terapia di precisione con la biopsia liquida

Merito dei ricercatori dell'Institute of Cancer Research di Londra (Regno Unito)