lafucina.it
Cibo e Salute

Sigarette, fumo uccide una persona ogni 6 secondi

Lo ha reso noto l'Organizzazione Mondiale della Sanità

Pubblicato il 01/06/2014 da La Fucina

SIGARETTE - Che il fumo non fa bene alla salute e uccide è cosa nota, ma quando si viene a conoscenza di certi dati, è necessario fare una riflessione. I dati diffusi dall'Organizzazione mondiale della Sanità sono scioccanti. Today.it ha riportato la seguente notizia:"Il fumo di sigaretta - ha reso noto l'organizzazione mondiale della sanità - uccide una persona nel mondo ogni sei secondi. per un totale di quasi sei milioni di persone ogni anno. L'Oms ha diffuso le statistiche il giorno prima della giornata contro il fumo - il 31 maggio - nella speranza di sensibilizzare il mondo nella lotta contro il tabagismo. E se la paura non dovesse bastare, l'organo internazionale propone come contromisura l'aumento sulle tasse."

Le stime sull'aumento del prezzo delle sigarette

Secondo le stime dell'organizzazione, aumentando le accise sul tabacco si risparmierebbero più di 10 milioni di vite:"L'Organizzazione mondiale della sanità ha esortato, infatti, tutti i Paesi ad aumentare le accise sul tabacco per incoraggiare i fumatori a smettere e per impedire ad altre persone di diventare dipendenti da tabacco. Secondo l'Oms, con un aumento delle tasse sul tabacco del 50%, il numero di fumatori diminuirebbe di quarantanove milioni entro i prossimi tre anni salvando undici milioni di vite nel mondo."Oltre ad un ritorno in termini di salute, ai cittadini gioverebbe l'aumento delle tasse sul fumo, in quanto i governi avrebbero, ovviamente un maggiore introito:"Per Margaret Chan, direttrice generale dell'Oms, "aumentare le tasse sul tabacco è il modo più efficace per ridurne il consumo e salvare vite umane". L'aumento dei prezzi del tabacco risulterebbe particolarmente efficace nel dissuadere i giovani dal cominciare a fumare. L'Oms ha calcolato che se tutti i paesi aumentassero le tasse su tabacco, sempre del 50% per ogni confezione, i governi guadagnerebbero più di cento miliardi di dollari di fatturato globale supplementare."Sul Sole24ore.it leggiamo che un gruppo di scienziati, tra cui spicca il nome di Umberto Veronesi "ha preso carta e penna e ha scritto ai vertici dell'Organizzazione mondiale della sanità per sventare il possibile inserimento delle sigarette elettroniche classificandole come sigarette di tabacco nella Convenzione Quadro sul Controllo del Tabacco (FCTC) dell'Oms che si riunirà a ottobre a Mosca."Infatti secondo gli scienziati "classificare le e-cigarettes al pari delle sigarette convenzionali è sbagliato non solo perché le "e-cig non sono prodotti del tabacco", ma anche perché affermare che "sono rischiose quanto altri prodotti del tabacco – continua la lettera - invierebbe un messaggio erroneo e desolante ai milioni di svapatori che hanno usate le e-cig per smettere di fumare, e scoraggerebbe il resto dei fumatori dal provarle".





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali

Sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali

Allarme nelle farmacie

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Morbillo, Oms: “In Europa oltre 5mila casi, il 43% in Italia”

Preoccupazione per la situazione attuale

Forino (direttore Assolatte), consumi latte ancora in calo

Nei primi cinque mesi del 2017

Un vaccino contro il colesterolo cattivo, test sull’uomo

Promette di frenare l'aterosclerosi riducendo l'accumulo di grasso che può ostruire le arterie

Lorenzin, manager sanità incapaci buttano miliardi

Mentre il correttivo della riforma Madia e' fermo in Cdm

Bergamotto toccasana, in succo combatte stress e colesterolo

Studio Università di Tor Vergata conferma 'frutto della salute'

Il pesce un possibile aiuto nella cura artrite reumatoide

Malattia più controllata con consumi 1-2 porzioni a settimana