lafucina.it
Società

Tasse: il passaporto costerà 33 euro in più

Lo prevede un emendamento al decreto Irpef firmato da Tonini (Pd)

Pubblicato il 02/06/2014 da La Fucina

La tassa per il rilascio del passaporto sale da 40,29 euro a 73,50 euro. Lo prevede un emendamento al decreto Irpef firmato da Giorgio Tonini (Pd) che è stato approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze del Senato. Contestualmente viene abolita la tassa annuale (che era anch'essa di 40,29 euro e doveva essere pagata per viaggi extra-Ue).Al contributo per il rilascio del passaporto dovrà aggiungersi il costo del libretto che sarà stabilito ogni due anni dal ministero dell'Economia. Il ministero aggiornerà infine ogni due anni il contributo stesso.Su questo aumento arriva la precisazione di Giorgio Tonini, vicepresidente dei senatori Pd e capogruppo in commissione Esteri a Palazzo Madama. "L'emendamento al dl Irpef, che ho presentato in commissione Bilancio del Senato e che è stato accolto dal governo, non prevede nessun nuovo balzello sul passaporto, come è stato erroneamente scritto da alcuni organi di stampa, ma è una semplificazione burocratica della tassa in vigore, a vantaggio sia dei cittadini che degli uffici, in particolare dei consolati, nello spirito della migliore spending review. Attualmente - spiega - il passaporto è soggetto, al momento dell'emissione, al rimborso del costo del libretto (42,50 euro) e a una tassa (40,29 euro). Per l'uso al di fuori dell'Unione Europea, la tassa di 40,29 euro è dovuta ogni anno. In analogia a quanto fanno i nostri maggiori partner internazionali, ho proposto di riformare il meccanismo di tassazione del passaporto, unificando tutti i tributi attualmente previsti in un'unica tassa pagata al momento dell'emissione (73,50 euro più il costo del libretto, lasciato invariato a 42,50 euro) - aggiunge - rispetto all'attuale costo di emissione, l'importo è aumentato per compensare il minore introito derivante dalle tasse annuali che non saranno più dovute".“Aumentare una tassa "fissa" levandone una annuale "variabile" è comunque garanzia di un maggiore introito immediato per l'erario che si garantisce così un prelievo diretto al momento dell'emissione del documento. (Fonte 





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie