lafucina.it
Società

Autovelox, la nuova “tassa”

Sta crescendo il ricorso agli strumenti per il controllo automatico della velocità

Pubblicato il 05/06/2014 da La Fucina

AUTOVELOX, LA NUOVA "TASSA"

Gli autovelox diventano il nuovo spauracchio degli italiani. Invece di imporre nuove tasse, ora i comuni utilizzano un nuovo metodo per fare cassa:"Occhio alle multe per eccesso di velocità, l’ultimo trucchetto dei sindaci per fare cassa. Gli automobilisti italiani, insomma, stiano attenti alla nuova supertassa municipale: l’autovelox. In effetti nelle ultime settimane gli apparecchi per pizzicare chi supera i «limiti» sembrano spuntare come funghi proprio nelle vie cittadine. Grazie a questo escamotage, i comuni possono portare a casa in un solo giorno decine di migliaia di euro. Proprio mentre la commissione Trasporti della Camera licenzia una riforma del codice della strada che accresce la possibilità di ricorrere ai controlli automatici del traffico, il settimanale Panorama lancia un allarme multe sulla copertina del numero in edicola oggi."Panorama scrive che "sono i radar stradali a garantire alle esauste casse municipali i più facili incassi. A Milano, Roma, Bologna, Torino, ma anche in tante altre città medie e piccole, Panorama ha verificato che giunte comunali e comandi dei vigili da gennaio stanno drasticamente accrescendo il ricorso agli strumenti per il controllo automatico della velocità". Questi alcuni dei dati raccolti: a Roma il 14 maggio sono stati installati 7 autovelox a rotazione nelle vie più strategiche: al 27 maggio le multe erano già 4.095, cioè 273 al giorno, per una media potenziale di svariate decine di migliaia di euro al dì. A Milano il 10 marzo sono stati attivati 7 nuovi radar fissi su altrettante strade a scorrimento veloce (in realtà strade semiperiferiche a 4 corsie, che le auto normalmente percorrono a velocità più elevata di quella consentita) e soltanto nella prima settimana sono state rilevate 64.205 infrazioni, cioè 9.172 al giorno. Sempre a Milano, si legge nell’anticipazione del settimanale della Mondadori, 4 automobilisti su 10 superavano di oltre 10 chilometri orari il limite dei 50 all’ora, pertanto dovranno pagare una multa tra 168 e 674 euro. A Bologna, dove in aprile sono stati impiantati autovelox fissi sui viali intorno al centro, il Comune prevede che fra il 2013 e il 2014 gli incassi da multe aumenteranno da 45,9 a 46,5 milioni di euro. E in città, ormai, il 70% delle contravvenzioni stradali viene rilevato da occhi elettronici."Ma non sono solo Roma e Milano le città interessate, infatti "nuovi autovelox e radar di vario genere sono stati recentemente installati o sono in via di collocamento in decine di comuni italiani: Mestre, Padova, Bergamo, Caorso, Piacenza, Cremona, Riccione, Terracina, Taranto, Otranto, Cagliari e numerosi altri. Il trucco è evidente: un sistema nato per aumentare la sicurezza stradale ormai viene sfruttato, forse al confine della legalità, per consentire ai sindaci, attraverso le polizie municipali, di portare quattrini nei loro bilanci. Ragion per cui, Altroconsumo segnala una serie di requisiti da verificare prima di pagare le sanzioni."Libero spiega che oltre agli autovelox "a Roma sono stati segnalati, in alcuni periodi, veri e propri picchi nell’utilizzo delle cosiddette «ganasce» blocca ruote per le autovetture parcheggiate in sosta vietata. Lì il vantaggio è anche un altro: oltre alla sanzione, infatti, il proprietario del veicolo deve pagare immediatamente circa 60 euro per lo sblocco del veicolo. Cifra che sale non di poco se l’autovetture viene trasportata nei depositi delle società incaricate. In pratica, denaro fresco che esce dal portafoglio dei cittadini e arriva subito in cassa."E' giusto chiedersi il motivo di tali misure, dato che nelle casse dei comuni entrano miliardi con le tasse sulla casa:"La Banca d’Italia ha appena certificato che lo scorso anno con l’Imu, i sindaci hanno prelevato da famiglie e imprese ben 16,2 miliardi id euro a cui vanno aggiunti i 4 miliardi girati dallo Stato per compensare l’esenzione della prima casa stabilita dal governo di Enrico Letta. Tra l’assegno statale e l’aumento delle aliquote, l’incasso è aumentato, dice Bankitalia, del 3% rispetto al 2012. Ed è salito pure il gettito legato all’addizionale comunale Irpef, passato a 4,4 miliardi con un incremento dell’11,6%. E quest’anno, ormai è noto, con la Tasi, l’Imu e la Tari sarà un salasso generalizzato che porterà una decina di miliardi in più sui bilanci delle amministrazioni territoriali."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma