lafucina.it
Sport

Come sta Schumacher? Briatore pessimista

Il commento dell'ex manager lascia poco spazio alle speranze

Pubblicato il 10/06/2014 da La Fucina

Come sta Schumacher? Un altro nome importante si aggiunge a quelli che sostengono che le condizioni dell'ex pilota di formula Uno non siano buone. Ed è quello di Flavio Briatore che oggi a Mix24, su Radio 24, ha parlato della situazione clinica del pilota tedesco che è in coma dal 29 dicembre scorso per via dell’incidente sugli sci sulle nevi di Meribel. Briatore, che è molto legato a Schumacher sin dai tempi della Benetton con cui insieme vinsero i campionati di Formula 1 del 1994 e del 1995, ha parlato anche della famiglia che si è stretta attorno a Schumi:“Non ci sono news, anche perché la famiglia è molto chiusa, non comunica. Sicuramente non essendoci news non è una good news”. Ormai sono in molti a pensarla così e il silenzio della famiglia e della portavoce, Sabine Kehm, è molto più rumoroso di quanto si possa pensare. La scorsa settimana avevano destato molto scalpore le dichiarazioni di Gary Harstein, anestesista statunitense ed ex delegato medico per la Formula 1 della Fia, che aveva dichiarato sul proprio blog che “pur non avendo informazioni dirette, se ci fossero buone notizie, saremmo stati informati. Non avrebbe senso di non dare ai fan buone notizie, se ci fossero”. Le ultime notizie su Schumacher, arrivate una settimana fa, erano le seguenti:Mettono i brividi le parole di Gary Hartstein, ex medico della Fia, che sul suo blog personale ha fatto alcune considerazioni sulla salute del campione tedesco, spiegando che le possibilità di un risveglio sono romai scarse:“Doccia gelata per i tifosi di Michael Schumacher. Gary Hartstein, anestesista americano ed ex delegato medico per la Formula 1 della Fia, ha scritto sul suo blog: “Temo, e ne sono quasi certo, che non avremo mai più buone notizie sullo stato di salute di Michael Schumacher”. Non ho alcuna informazione diretta – ha precisato Hartstein – ma ritengo che, se ci fossero buone notizie,saremmo stati informati. Non avrebbe senso di non dare ai fan buone notizie, se ci fossero”.A preoccupare è il fatto che Schumacher si trovi ormai in stato vegetativo da quasi sei mesi:“Secondo il medico, “le possibilità di risveglio diminuiscono con il passare delle settimane e diventano minime dopo sei mesi: nessuna persona in stato vegetativo per un anno può riprendere conoscenza”. Il pilota è in ospedale dal 29 dicembre scorso, quando a seguito di un incidente sulle piste da sci, è stato ricoverato a Grenoble. I medici lo hanno tenuto in stato di coma per diversi mesi, ma solo pochi giorni fa la sua portavoce, Sabine Kehm, aveva dato buone speranze di recupero.”Qualche giorno fa vi spiegavamo che ad allarmare gli esperti è il fatto che il pilota stia entrando nel sesto mese di coma:“Secondo il parere del Daily Express, in passato smentito comunque dai fatti, anche se il management team di Schumacher non abbia rilasciato un aggiornamento sul suo progresso da più di sei settimane, alcuni esperti temono peggioramenti con l’ingresso nel sesto mese di coma indotto.”Infatti, come ha spiegato “un esperto di una clinica neuro-riabilitazione in Germania interpellato dal giornale ha dichiarato che, anche se è impossibile dire quanto velocemente un paziente con una lesione cerebrale possa svegliarsi, però più lunga è la fase di recupero e più grave è il danno cerebrale per il paziente.”





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli