lafucina.it
Società

Erri De Luca rinviato a giudizio per il caso Tav

Lo scrittore affermò: La Tav va sabotata

Pubblicato il 10/06/2014 da La Fucina

Lo scrittore Erri De Luca e' stato rinviato a giudizio per istigazione a delinquere in relazione ad alcune dichiarazioni rilasciate ai media in cui affermava che "la Tav va sabotata". Lo ha deciso il gup di Torino Roberto Ruscello all'udienza preliminare. Il processo iniziera' il 28 gennaio 2015. L'accusa e' sostenuta dai pm Antonio Rinaudo e Andrea Padalino. "Pensavamo non dovesse essere processato - ha commentato uno degli avvocati dello scrittore, Gian Luca Vitale - ora cercheremo di dimostrare che non deve essere condannato"."Mi processeranno a gennaio. Mi metteranno sul banco degli imputati e ci sapro' stare. Vogliono censurare penalmente la liberta' di parola". Lo scrittore Erri De Luca, assente in aula, commenta tramite i social media il rinvio a giudizio."Processarne uno - scrive ancora De Luca - per scoraggiarne 100: questa tecnica che di applica a me vuole ammutolire. E' un silenziatore, va disarmato". (AGI)«Quell’intervista - spiega il pm Andrea Padalino, titolore dell’indagine - aveva la capacità di suscitare dei comportamenti, che poi in concreto si sono verificati. Un conto sono le opinioni su qualità e aspetti di un’opera, un altro dire che va sabotata e che il Tav non si farà. Inoltre bisogna anche tenere conto della personalità che fa determinate affermazione, della sua notorietà. Basta rileggersi l’intervista per capire il tenore di quelle parole».Amareggiato il difensore di De Luca, Gianluca Vitale: «Pensavamo che le parole non dovevano essere processate. Oggi a Torino può succedere anche questo; vorrà dire che affronteremo il processo fino in fondo».





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie