lafucina.it
Politica

Mentana non ha dubbi: sfida Renzi – Di Maio – Salvini

Per il direttore di La7 sono questi i tre leader che si daranno battaglia

Pubblicato il 10/06/2014 da La Fucina

Enrico Mentana, direttore di La7, non ha dubbi: i tre leader dello scenario politico italiano presente e futuro sono Matteo Renzi, Luigi Di Maio e Matteo Salvini. Lo scrive sulla sua pagina Facebook in un post inequivocabile:Se va avanti così, alle prossime politiche sarà una sfida a tre: Renzi, Di Maio e Salvini, 107 anni in tutto. E se ci fosse la legge elettorale dell'Italicum il superfavorito Renzi dovrebbe far di tutto per evitare il ballottaggio, viste le ormai consolidate tendenze comunali, da Parma a Livorno a Padova: gli esclusi tendono a far massa con l'avversario del Pd. Vedrete quando infine si voterà sulla legge che battaglia ci sarà, proprio per questo, sulla soglia vittoria/ballottaggio.Ieri il direttore del Tg di La7 aveva aperto il suo tg con un commento sui ballottaggi che hanno visto il Pd perdere tre roccaforti: Perugia, Padova e Livorno, che sono finite rispettivamente al centrodestra, alla Lega e al M5S. E questo era stato il suo commento:"E' successo quello che non si poteva prevedere, da una parte e dall'altra, perché è vero che il Pd ha sfondato in Lombardia, vincendo a Pavia, dove c'era colui che era il sindaco più amato d'Italia. secondo i vari sondaggi e le classifiche; ha vinto anche a Bergamo con Gori. Però il Partito Democratico si è scoperto vulnerabile, ha perso dove aveva già detenuto il sindaco a Padova, contro il candidato della Lega e del centrodestra, ha perso a Perugia, dove non aveva di fatto mai perso, contro un giovane del centrodestra. Ma soprattutto ha perso là dove c'è la culla del PCI, dove nacque il PCI del '21, a Livorno, ad opera dei 5 Stelle: C'è un sindaco grillino a Livorno da questa notte e questo ovviamente è stato uno shock."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%