lafucina.it
Società

Sciopero Rai, volano insulti fra giornalisti

Scontro aperto fra favorevoli e contrari

Pubblicato il 11/06/2014 da La Fucina

In Viale Mazzini è ancora scontro sullo sciopero Rai per protestare contro i tagli di Matteo Renzi che ha previsto tagli per 150 milioni di euro. Tra i protagonisti delle liti tra chi era a favore e chi contrario allo sciopero ci sono Leonardo Metalli, inviato speciale del Tg1 e la giornalista Cinzia Fiorato. Quest'ultima in un post sulla pagina Facebook de "LaRaisiamonoi" spiegava, riproponendo la tesi dell'Usigrai, la decisione dei giornalisti di non aderire alla mobilitazione: "L'astensione non è stata proclamata nelle forme di legge. Si rischia l'interruzione di servizio pubblico. Il resto è solo demagogia". Metalli invece sosteneva la tesi della necessità di scioperare come forma di legittima difesa, alla fine è sbottato contro la collega che in sintesi diceva che lo sciopero era giusto nella forma ma non nella sostanza: "Allora fallo sto sciopero. Mettiti in permesso o ferie e non rompere i c..a tutto il mondo..." (tratto da)La giornalista Rai che dice "Me so rotta er c..." in diretta. GUARDA IL VIDEOE la giornalista Rai si è rotta il c...A indire lo sciopero sono le sigle sindacali di categoria Slc Cgil, Uilcom Uil, Ugl Telecomunicazioni, Snater e Libersind Conf Sal. Saranno possibili ripercussioni sulla programmazione. Il comunicato dell'Usigrai sullo sciopero La mobilitazione prevede anche presidi di fronte alle sedi regionali Rai. Secondo i rappresentanti dei lavoratori, “il prelievo mette a rischio il servizio pubblico e la tenuta occupazionale e non elimina sprechi o inefficienze che pure esistono". Inoltre, scrivono i sindacati, "la pretesa di 150 mln di euro, quando lo Stato è in debito verso la Rai di oltre un miliardo, è solo un metodo illegittimo per prelevare soldi dalle tasche degli abbonati”. Nel mirino anche la cessione di una quota di Rai Way, che secondo le sigle sindacali “favorirà la privatizzazione del profitto, scaricando inevitabilmente le perdite sulla collettività". Infine, dicono, "lo squilibrio dei conti che deriva dalla richiesta dei 150 milioni di euro sta già producendo effetti sull'occupazione". "In questo modo – continuano i sindacati - si altera il mercato, si indebolisce la più grande azienda culturale del Paese e, inevitabilmente, si favoriscono i concorrenti". I promotori dello sciopero auspicano "una vera riforma che investa sulla qualità dei prodotti culturali. Una Rai libera da sprechi, mega consulenze, super stipendi ed appalti inutili. Tutte voci, queste, non intaccate dalla richiesta di 150 milioni di euro". - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/Rai-oggi-lo-sciopero-contro-il-taglio-da-150-milioni-del-dl-Irpef-1d10de46-ee64-437c-90ec-381049c97038.html#sthash.q0pLSLr6.dpuf





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno