lafucina.it
Politica

Politica, Di Maio non ci sta: “Non accetto lezioni dal Pd”

Il deputato 5 Stelle interviene sulla questione della sostituzione di Mineo e Chiti

Pubblicato il 12/06/2014 da La Fucina

Giorni caldi per la politica italiana. Ecco cosa ha scritto poco fa sulla sua pagina Facebook Luigi Di Maio:NON DIFENDO MINEO E CHITI. MA NON ACCETTO LEZIONI DAL PD. Sulla questione della sostituzione di Mineo e Chiti da parte del Pd nella commissione affari costituzionali del Senato, dobbiamo essere intellettualmente onesti e analizzare i fatti per quello che sono: se in un partito o gruppo parlamentare la linea politica si decide a maggioranza e successivamente in parlamento un membro del gruppo vota in dissenso, addirittura rischiando con il suo voto di sabotare la linea decisa dalla maggioranza dei suoi colleghi, è giusto che vengano presi provvedimenti. Al di là del merito della votazione (in questo caso la riforma vergognosa della Costituzione).Mineo e Chiti potrebbero eccepire sui meccanismi di voto con cui si decide nel loro partito, su come si rilasciano le tessere, sulla legittimità degli organi decisionali eletti con le primarie "farsa", oppure sul fatto che non condividono questo impianto di riforme.E quale sarebbe la novità? Il Pd lo conoscono tutti ormai. Mineo e Chiti lo conoscevano bene quando si sono fatti mettere in lista. Se ne vadano dal Partito Democratico (che di democratico ha solo il nome ormai), visto che tra le altre cose sta facendo a pezzi la Costituzione.Io personalmente in quel partito non ci sono mai entrato, perché conosco bene le dinamiche delle tessere, dei congressi e dei loro sistemi pseudo-decisionali. Sul mio territorio erano ben note. Non reputo affatto democratico l'impianto decisionale e tanto meno coerente. La coerenza non abita in casa Pd (e infatti non ci sto), non è neanche di sinistra quel partito. Hanno provato anche a pestarmi una volta! http://goo.gl/mVhGOCNel Movimento 5 Stelle la linea si decide a maggioranza di migliaia di persone (non i 136 che sfiduciarono Letta): sulle questioni secondarie e di loro competenza decidono per alzata di mano gli eletti nelle istituzioni. Ma su temi politici e ESPULSIONI decidono gli iscritti al portale. Una democrazia diretta che coinvolge 100.000 iscritti certificati che nessuno ancora è stato in grado di eguagliarci.Perchè non accetto lezioni dal Pd? Perché noi abbiamo un sistema iper-garantista sulle espulsioni e le decisioni politiche, che coinvolge oltre 100.000 persone registrate con carte d'identità (per ora). Alle europee addirittura abbiamo istituito il "Recall" (500 cittadini iscritti possono chiedere la sfiducia di un euro-parlamentare eletto). Invece ieri nel PD, in una notte che definirei dei lunghi coltelli, in 5 o 6 (su ordine di Renzi) hanno deciso di rimuovere Mineo e Chiti, senza neanche interpellare gli iscritti al partito. E vorreste criticare noi?La prossima volta che qualcuno del Pd eccepisce sulla democrazia interna del Movimento, ricordategli che da noi sulle decisioni più importanti decidono in migliaia, da loro Renzi ordina e Zanda (capogruppo al Senato) esegue.E' tutta qui la differenza. Ed è per questo che io ho scelto di far parte del Movimento 5 Stelle.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Sapone liquido batte mousse nell’eliminare i germi

Meno efficaci nell'eliminare batteri che possono causare infezioni

Stop import, torna la stagione delle cozze italiane

Da Cnr e coop produttori monitoraggio biologico e sensoriale

Tumori, la maggior parte è dovuta al caso

Nuovo studio sui tumori destinato a far rumore

L’ingrediente segreto dei wurstel

Il video che svela come vengono prodotti

Corsa e salto per rafforzare le ossa degli uomini

Con esercizi di carico benefici dopo 12 mesi 2 volte a settimana

Pomodoro salva-cuore, migliora pressione e riduce colesterolo

I suoi effetti potenziati dall'azione del licopene

“Liberalizzare farmaci fascia C”

Consegnate 170mila firme a istituzioni

Epidemia di occhi secchi, ‘dipendenza digitale’ sotto accusa

Boom di sindromi da tablet, smartphone e pc, al via campagna di prevenzione con visite gratis

Alcuni farmaci abbattono scompenso cardiaco e mortalità

Studio su 365mila pazienti che usavano inibitori dell'SGLT2i

Bere concentrato di mirtilli migliora memoria negli anziani

Bastano 30ml di concentrato al giorno per 12 settimane

Per la prima volta in Italia oltre mille morti in meno per cancro

1.134 morti in meno registrate nel 2013 (176.217) rispetto al 2012 (177.351)

Cosa contengono davvero i succhi di frutta commerciali?

Non è tutto oro quello che luccica: che differenza c’è tra un frutto e un succo di frutta?

Dormi più di 9 ore? Ecco cosa rischi

Un bisogno fisiologico può essere 'spia' di un rischio

I farmaci per abbassare il colesterolo aumentano rischio diabete

Alta probabilità nelle donne anziane che assumono farmaci a base di Statine

Pressione, con lo stile di vita la massima giù di 10 punti

Studio presentato durante il 66° Congresso annuale dell'American College of Cardiology