lafucina.it
Cibo e Salute

Carne rossa trasformata aumenta rischio di morte

Prosciutto, salsiccia, salame, wurstel, etc aumentano rischio di morte per insufficienza cardiaca

Pubblicato il 16/06/2014 da La Fucina

Carne rossa trasformata aumenta rischio di morte


Gli elementi contenuti in prosciutto, salsiccia, salame, wurstel e tutta la carne rossa trasformata in generale possono nuocere alla salute. Mangiare questi alimenti, secondo uno studio pubblicato su una rivista americana, potrebbe quindi aumentare il rischio di morte dovuta ad insufficienza cardiaca. Lo riporta La Stampa:"Mangiare quantità anche moderate di carne rossa trasformata espone a un maggiore rischio di morte per insufficienza cardiaca – una condizione in cui il cuore non riesce a pompare sangue a sufficienza, chiamata anche scompenso cardiaco."Il quotidiano torinese spiega che a finire "sul banco degli imputati ci sono i salumi in genere (salame, prosciutto, pancetta, salsiccia, wurstel ecc.) che, secondo uno studio pubblicato su Circulation: Heart Failure, una rivista dell’American Heart Association (AHA), possono essere molto dannosi a causa del loro contenuto di eccipienti come conservanti, sale, elementi dell’affumicatura e via discorrendo."La dott.ssa Alicja Wolk, autrice senior dello studio, ha detto in merito:"Le carni rosse lavorate contengono comunemente sodio, nitrati, fosfati e altri additivi alimentari, e le carni affumicate e grigliate contengono anche gli idrocarburi policiclici aromatici, i quali possono contribuire ad aumentare il rischio di insufficienza cardiaca."Mentre, continua la dottoressa, "le carni non lavorate sono esenti da additivi alimentari e di solito contengono una minore quantità di sodio."Lo studio, che è il primo ad esaminare separatamente gli effetti della carne rossa trasformata quelli della carne rossa non trasformata, è stato condotto su 37.035 uomini di età compresa tra i 45 e i 79 anni, senza storia di insufficienza cardiaca, cardiopatia ischemica o cancro:"Al basale, tutti i partecipanti hanno completato un questionario sulla dieta seguita e su altri fattori circa lo stile di vita. Dopo di che, i ricercatori li hanno seguiti dal 1998 fino alla data della diagnosi di insufficienza cardiaca, morte o la fine dello studio nel 2010."Al termine di questo periodo "i ricercatori hanno trovato che l’insufficienza cardiaca è stata diagnosticata in 2.891 uomini e 266 sono morti di questa patologia."Di seguito alcuni dati che fanno riflettere:"Gli uomini che hanno mangiato più carne rossa elaborata (75 grammi al giorno o più) avevano un rischio maggiorato del 28% di insufficienza cardiaca rispetto agli uomini che ne hanno mangiata meno".E ancora: "gli uomini che hanno mangiato più carne rossa elaborata avevano più del doppio di aumento del rischio di morte per insufficienza cardiaca rispetto agli uomini che ne consumavano meno".Per scongiurare il rischio di infarto la dott.ssa Joanna Kaluza ha consigliato "di evitare la carne rossa trasformata nella propria dieta, e limitare la quantità di carne rossa non trasformata a 1-2 porzioni alla settimana o meno" e di "seguire una dieta ricca di frutta, verdura, cereali integrali, noci, e aumentare le porzioni di pesce."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Mondo, un terzo dei decessi è dovuto a malattie cardiovascolari

La stima arriva dalle pagine del Journal of the American College of Cardiology

Neonato abbandonato in strada a Settimo Torinese, muore in ospedale

Trovato da un passante in un quartiere popolare della cittadina alle porte di Torino, probabilmente era stato appena partorito

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie