lafucina.it
Cibo e Salute

Tumore al pancreas, sedano e carciofi lo combattono

La ricerca ha dimostrato che queste sostanze uccidono le cellule tumorali

Pubblicato il 19/06/2014 da La Fucina

Sedano, carciofi ed erbe aromatiche, specialmente l'origano messicano, possono aiutare a battere il tumore al pancreas. Alla base delle proprietà antitumorali di questi vegetali, - scrive AdnKronos - c'è un elevato contenuto di due flavonoidi, l'apigenina e la luteina, potenti antiossidanti e "spazzini" dei radicali liberi.La ricerca ha dimostrato che queste sostanze uccidono le cellule tumorali del pancreas, inibendo un enzima chiave nell'insorgenza delle neoplasie. E' la conclusione di due studi dell'università dell'Illinois (Usa), pubblicati su Molecular Nutrition and Food Research. "Ma attenzione, se si usano integratori che contengono i flavonoidi contemporaneamente a farmaci chemioterapici", avvertono gli scienziati: "Non vanno assunti nello stesso momento, perché possono annullarsi reciprocamente nell'azione contro il tumore".Gli scienziati hanno utilizzato l'apigenina da sola in due culture di cellule pancreatiche umane infettate da un tumore: la sostanza induceva la morte di queste cellule. "Ma - spiegano i ricercatori - abbiamo ricevuto i risultati migliori quando le cellule tumorali sono state pre-trattate con apigenina per 24 ore, e poi è stato applicato un farmaco chemioterapico per 36 ore. Il nostro studio ha indicato - precisano gli scienziati - che l'assunzione di integratori antiossidanti nello stesso giorno in cui ci si sottopone alla chemioterapia può compromettere l'effetto di questi farmaci. E' quindi meglio assumere antiossidanti prima della chemio, perché i flavonoidi e i farmaci chemioterapici possono competere tra di loro quando sono introdotti nello stesso momento".Gli scienziati hanno scoperto che l'apigenina è riuscita ad inibire un enzima chiamato glicogeno sintasi chinasi 3 (Gsk3), un'azione che ha poi portato alla diminuzione della produzione di geni antiapoptotici nelle cellule tumorali pancreatiche. Questi geni sono da contrastare perché impediscono l'apoptosi, cioè il "suicidio programmato" della cellula malata che si autodistrugge perché il suo Dna è stato danneggiato.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi