lafucina.it
Cibo e Salute

Carenza vitamina D raddoppia rischio morte prematura

Lo studio pubblicato sull’American Journal of Public Health

Pubblicato il 23/06/2014 da La Fucina

Carenza vitamina D raddoppia rischio morte prematura


La carenza di vitamina D nell’organismo raddoppia il rischio di morte prematura. Lo riporta Greenstyle.it, che cita uno studio pubblicato "sull’American Journal of Public Health, secondo cui le persone con bassi livelli ematici di vitamina D avrebbero il doppio delle possibilità di morire prematuramente, rispetto al resto della popolazione."L’analisi, spiega Greenstyle, è stata "condotta alla San Diego School of Medicine dell’Università della California, è basata su una revisione sistematica di 32 studi precedenti che indagavano i legami fra vitamina D, livelli ematici e tassi di mortalità. Lo studio ha incluso residenti di 14 Paesi, compresi gli Stati Uniti, e dati da 566.583 soggetti partecipanti, con un’età media di 55 anni: la durata media delle osservazioni analizzate è stata di nove anni."Secondo questo studio le morti premature potrebbero essere causate proprio dalla carenza di tale vitamina nell'organismo:"I ricercatori hanno analizzato una variante specifica presente nel sangue umano, la 25–idrossi vitamina D, che aiuta il controllo del calcio e dei livelli di fosfato nel corpo: rispetto alle precedenti ricerche il lavoro della San Diego School of Medicine si spinge però oltre, associando la carenza di vitamina D non solo alle malattie ossee, ma alle morti premature. Tre anni fa l’Istituto di Medicina (IOM) aveva dimostrato i legami fra livelli troppo bassi di vitamina D nel sangue e la possibilità di sviluppare malattie delle ossa, come l’osteoporosi. "L' autore principale della ricerca Cedric Garland ha detto in merito:"Questo studio supporta questa conclusione, ma va un passo oltre. La quantità di 20 nanogrammi per millilitro (ng/ml) del livello ematico, assunto dal rapporto IOM, dimostra l’influenza dei bassi livelli di vitamina D sulle ossa: questa nuova scoperta va oltre, dimostrando l’associazione di bassi livelli di vitamina D con le morti premature".Greenstyle spiega anche a cosa è dovuta la carenza di vitamina D:"La mancanza di vitamina D, l’ipovitaminosi, è causata principalmente dalla scarsa esposizione al Sole, da una dieta povera di vitamine o da condizioni specifiche che alterano l’assorbimento della vitamina D".E' importante, però, leggiamo su Rainews, ">che sia il medico a prescrivere l'assunzione di questa vitamina e che il soggetto monitori annualmente la sua concentrazione plasmatica di vitamina D prima di intraprendere un'integrazione della stessa."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Coldiretti: i 14 cibi che fanno più male alla salute

Dossier Coldiretti su “La classifica dei cibi più pericolosi”

Per proteggere cuore e arterie ci aiutano banane, avocado e spinaci

Il merito va tutto al potassio

Yogurt ritirato dai supermercati per l’etichettatura errata

Il prodotto contiene glutine, quindi pericoloso per allergici e intolleranti

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore