lafucina.it
Tecnologia

Difetti airbag: Honda richiama 2 milioni di vetture

Lo ha reso noto la casa automobilistica giapponese

Pubblicato il 23/06/2014 da La Fucina

Difetti airbag: Honda richiama 2 milioni di vetture


La Honda ha deciso di richiamare più di 2 milioni di vetture per un difetto all'Airbag:"Allarme per oltre 2 milioni di veicoli Honda Motor. L'azienda automobilistica nipponica ha annunciato infatti un maxi-richiamo delle sue quattro ruote già vendute in tutto il mondo a causa dei problemi all'airbag. Secondo quanto si è appreso sarebbero difetti identici (malfunzionamenti vari, inclusa l'ipotesi più di rischio di incendio) a quelli che hanno costretto Toyota poche settimane fa a intervenire su 2,27 milioni di vetture. Nella documentazione consegnata al ministero dei Trasporti nipponico, la società precisa che sono quasi 670.000 le unità relative al mercato domestico."Non è la prima volta che la Honda richiama le sue vetture a causa di problemi all'airbag:"Secondo quanto si è appreso, nel mirino sono finiti ancora una volta gli airbag fabbricati dalla Takata, azienza nipponica specializzata di cui Honda è il principale cliente. Nel complesso, il richiamo coinvolge i veicoli, tra cui i modelli Fit e Cr-V, costruiti tra agosto 2000 e dicembre 2005, suddivisi in 1,02 milioni relativi al Nord America, 666.000 al Giappone e 154.000 in Europa. Dal 2008 la casa nipponica ha richiamato in nove diverse tranche 6 milioni di vetture aggregate proprio a causa degli airbag difettosi."Ma questo problema non riguarda soltanto Honda, infatti "i problemi agli airbag riguardano anche Nissan e Mazda. Anch'esse, infatti, hanno annunciato il richiamo di veicoli per difetti all'airbag. Nel primo caso, in base a quanto riferito dalla compagnia, l'iniziativa coinvolge 755.000 unità, di cui 128.000 in Giappone e 627.000 all'estero, con 228.000 solo in Nord America. Quanto al secondo caso, infine, le auto coinvolte sono 159.807."Leggiamo su Clandestinoweb.com che "anche in Italia è tutto pronto per il ritiro dal mercato di quelle vetture che presentano lo stesso tipo di problema. “È necessario, quindi, prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai concessionari della Honda nel caso in cui la propria autovettura corrisponda al modello in questione”, spiega Giovanni D’Agata presidente dello “Sportello dei Diritti”.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Nuove regole per i livelli del colesterolo cattivo, sempre più basso di 100

E non serve aumentare quello buono, 'non ci sono benefici'

La pasta con la farina d’orzo contrasta l’infarto

Grazie a beta-glucani induce la formazione di 'bypass' naturali

La Prevenzione a tavola ci sta a cuore

Tutte le novità che abbiamo in serbo per voi

Per la salute intestinale scegliere broccoli e cavoletti

Lo evidenzia uno studio pubblicato sulla rivista Journal of Functional Foods

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali