lafucina.it
Società

Assicurazione auto, in Italia le più care d’Europa

Solo il 5% degli assicurati paga un premio paragonabile a quello medio europeo di 250 euro

Pubblicato il 26/06/2014 da La Fucina

Assicurazione auto, in Italia sono ancora troppo care ed è necessario un intervento legislativo per affrontare il problema. È il richiamo lanciato dal presidente dell'Ivass, Salvatore Rossi, all'assemblea annuale dell'istituto di vigilanza. "Il problema - ha detto Rossi - dei prezzi alti delle polizze Rc auto, dopo tanti anni, si è attenuato ma non è risolto"."L'Ivass - ha sottolineato il presidente - auspica una nuova iniziativa legislativa che lo affronti in tutti i suoi aspetti, come si era cercato di fare l'anno scorso". L'istituto, "nel frattempo, ha portato avanti il lavoro tecnico realizzabile di sua iniziativa, in modo da facilitare il compito di chi voglia rilanciare l'iniziativa politica riformatrice".Rossi ha sottolineato che in Italia "solo il 5% degli assicurati paga un premio paragonabile a quello medio europeo di 250 euro". In base a un'indagine dell'Ivass, in collaborazione con l'Ania e tutte le compagnie assicurative, nel primo trimestre del 2014 "la media semplice dei premi è di 500 euro e la mediana è di 450 euro". A gennaio-marzo, ha aggiunto Rossi, "il prezzo effettivo medio e quello mediano sono scesi rispettivamente del 3,8% e del 3,4% rispetto al quarto trimestre 2013.Il mercato assicurativo italiano è tornato a crescere nel 2013. "L'anno scorso - ha detto il presidente dell'Ivass, - il mercato assicurativo italiano si è comportato meglio della media europea: +13% la raccolta (contro l'1% circa), a fronte di una flessione del 5% l'anno precedente". "In sintonia - ha spiegato Rossi intervenendo all'assemblea annuale dell'istituto di vigilanza - con quanto avvenuto in Europa, si sono nettamente divaricati gli andamenti dei due rami tradizionali, vita e danni: +22% il primo, -5% il secondo. Queste tendenze stanno proseguendo nei primi mesi del 2014". (TmNews)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Trasformatori carne Ue, no a “mortadella vegan”

Organizzazione Clitravi a Commissione Ue, fare chiarezza su nomi

Addio flop a letto, arriva in farmacia il ‘francobollo dell’amore’

Da mettere sotto la lingua in grado di evitare le brutte figure sotto le lenzuola

Contro cellulite depurarsi per restituire ossigeno a cellule

L'80% delle donne con cellulite farebbe qualsiasi cosa per eliminarla

Malattie della tiroide, identificato bersaglio per terapie innovative

Uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine

Ritirate le crostatine al cacao e albicocca per rischio microbiologico

Contaminazione non omogenea da miceti

Vaccini, via libera a decreto su obbligo a scuola

Introduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso alla scuola

Consumo di yogurt e migliore salute delle ossa in età avanzata

Lo sostengono i ricercatori irlandesi del Trinity College di Dublino

Sembra mal di schiena ma non lo è, 18.000 italiani colpiti

Per Spondilite anchilosante spesso diagnosi arriva dopo anni

Sos grano duro: in Italia calo delle semine dell’8,3%

In Canada atteso un calo produzione (-29%) ma export a +6,7%

Caffè e cuore, è nato un amore: la tazzina che fa bene

Studio, un consumo moderato aiuta le persone sane e anche chi ha problemi cardiaci

Carni rosse aumentano il rischio di morte per 9 malattie

Rischio di morire di cancro, problemi cardiaci, malattie respiratorie, ictus, diabete, infezioni, Alzheimer, malattie di reni e di fegato

Trombosi ed embolia sono i big killer degli italiani

Alt, colpiscono il doppio rispetto ai tumori, ma meno temute

Obesi ‘sani’ falso mito, anche loro rischiano infarto e ictus

Dal Portogallo arriva uno studio che mette in crisi l'orgoglio curvy

Lievito madre pane toscano Dop: alto valore salutistico

Un team dell'Università di Pisa ha sequenziato il Dna delle popolazioni di lieviti e batteri lattici del pane toscano

Centinaia di ricoveri per il tonno spagnolo avariato

Finiti in ospedale per una sospetta intossicazione