lafucina.it
Società

Canone Rai: come funziona per chiavette, pc e cellulari

Le prossime vittime potrebbero essere i tassisti e gli automobilisti

Pubblicato il 28/06/2014 da La Fucina

Canone Rai: come funziona per chiavette, pc e cellulari


Il canone Rai si dovrebbe pagare anche se si possiede una chiavetta USB con sintonizzatore che permette la visione dei canali dell'azienda di Viale Mazzini. E' quanto scrive su Il Giornale Giuseppe Marino, che però ci tiene a tranquillizzare i lettori: "il videocitofono non paga. Mamma Rai, dopo le passate polemiche, lo mette addirittura per iscritto, come se qualcuno avesse l'abitudine di sistemarsi in poltrona davanti alla porta di casa a guardare i Mondiali, magari maledicendo il postino che bussa due volte e ci interrompe l'emozione."Secondo il giornalista, infatti, questo sarebbe un segnale che la Rai ha fatto tutto il possibile pur di allargare il proprio "bacino d'utenza":"Il fatto che la tv di Stato arrivi a specificare l'esenzione del videocitofono dal canone la dice lunga sulla pervicacia con cui la tv di Stato ha esaminato ogni possibile apparecchio «atto alla ricezione della radiodiffusione». E non certo perché in viale Mazzini abbiano la passione per i gadget. In Rai il motto è di tutto, di più, pur di far pagare il maledetto abbonamento. A chiunque."E se si possiede una chiavetta come quelle distribuite da Sky con sintonizzatore, spiega Il Giornale, si dovrebbe pagare il canone:"nella tabella pubblicata sul web si includono tra i paganti non solo tv e computer che ricevono effettivamente il digitale terrestre, ma anche quelli solo «adattabili alla ricezione». Ed ecco che il giro si allarga: basta ad esempio avere una «chiavetta usb con sintonizzatore», vedi quella distribuita agli abbonati Sky, un aggeggio che infilati nella giusta presa del pc consentono di vedere gli agognati canali Rai. E se non hai un pc in cui infilare la chiavetta? Non puoi guardare i programmi ma fa nulla: paghi lo stesso. L'unico limite è la fantasia, tanto si sa: per le nostre istituzioni il cittadino è sempre al di sotto di ogni sospetto."Avete un piccolo televisore nella vostra auto? Anche in questo caso si potrebbe pagare il canone:"Le prossime vittime potrebbero essere i tassisti e gli automobilisti in genere. Se guidare guardando la tv è, ovviamente, vietato, è possibile installare in auto dei piccoli schermi dotati del ricevitore del digitale terrestre, per cui soggetti a canone, che dovrebbero spegnersi quando si mette in moto l'auto. Sono tv da sette pollici che si comprano con cento euro e si collegano alla batteria dell'auto e vengono via con neanche cento euro, cioè meno di quanto i proprietari potrebbero essere chiamati a pagare alla Rai ogni anno."E per quanto riguarda i cellulari, scrive Il Giornale:"Ormai ci si può guardar su praticamente qualsiasi programma tv. Le case più note hanno un po' messo da parte l'idea del videofonino che riceveva il digitale terrestre, ma si trovano ovunque in Italia linee di smartphone cinesi che hanno una funzione apposta per usarli come alternativa alla tv. Alla Rai faranno il tifo perché sbaraglino l'iPhone: con 70 milioni di sim attive si potrebbe arrivare al vero sogno dei vertici del cavallino: ogni testa, un canone."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali

Sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali

Allarme nelle farmacie

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Morbillo, Oms: “In Europa oltre 5mila casi, il 43% in Italia”

Preoccupazione per la situazione attuale