lafucina.it
Cibo e Salute

Vitamine nei cereali e snack: dosi eccessive per bambini

La dose giornaliera raccomandata per un adulto sarebbe maggiore del fabbisogno di un bambino

Pubblicato il 28/06/2014 da La Fucina

Vitamine nei cereali e snack: dosi eccessive per bambini


La quantità di vitamine presente nei cereali che mangiamo a colazione, nelle barrette energetiche e negli snack sarebbe eccessiva per i più piccoli secondo l'EWG. Lo riporta l'ANSA:"Tra cereali per la prima colazione, barrette e altri alimenti i bambini sono a rischio di assumere troppe vitamine rispetto alle dosi consigliate per la loro età, specie se a questi cibi fortificati da vitamine e minerali si aggiunge la somministrazione di integratori per bocca. E' l'allarme lanciato dal gruppo Environmental Working Group (EWG), a Washington D.C., capitanato da Renée Sharp che ha condotto un'indagine a tappeto su 1.556 cereali per la prima colazione e 1.025 snack e barrette energetiche".Il problema principale, spiega l'agenzia è che "le dosi di vitamine e minerali aggiunte rispecchiano la dose giornaliera raccomandata per un adulto che è maggiore del fabbisogno di un bambino."C'è stata, per motivi commerciali, una tendenza ad aggiungere vitamine negli alimenti:"Negli ultimi anni si è andata sempre più diffondendo la pratica di fortificare gli alimenti - specie quelli per bambini - con vitamine, anche con un chiaro intento commerciale perché il prodotto viene percepito più sano e nutriente da chi lo acquista. Ma a giudicare da questo rapporto Usa potremmo essere arrivati a un eccesso."Ed ecco cosa hanno scoperto i ricercatori:"Dall'indagine è emerso che 114 cereali esaminati sono fortificati con una quota del 30% maggiore o anche di più rispetto alla dose raccomandata giornaliera per un adulto di vitamina A, zinco e niacina (nota anche come vitamina B3 o PP). Inoltre è emerso che 27 snack e barrette energetiche sono fortificati con concentrazioni il 50% o più superiori per almeno uno dei tre suddetti nutrienti."L'eccesso di vitamine può risultare nocivo, conclude l'ANSA:"Alcune di queste sostanze, spiega Sharp, possono dare problemi a lungo termine se costantemente ingerite in eccesso: per esempio la vitamina A in eccesso può affaticare e 'intossicare' il fegato, lo zinco interferire con l'assorbimento di altri nutrienti importanti con il rame e con il sistema immunitario."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie