lafucina.it
Sport

Pallone Mondiali 2014: Più affidabile secondo i test

I test sono stati effettuati in una galleria del vento

Pubblicato il 29/06/2014 da La Fucina

Pallone Mondiali 2014: Più affidabile secondo i test


Negli ultimi tre mondiali Adidas ha apportato delle modifiche al pallone utilizzato dai giocatori in campo. Dai 4 pannelli che lo costituivano nel 2006, si è passati a 8 nel 2010 e ora, per i Mondiali in Brasile si è scesi a 8. Lo scrive National Geographic:"Fino a qualche tempo fa, il pallone dei Mondiali non era poi così diverso da un normale pallone da calcio: trentadue pannelli di cuoio cuciti tra loro a mano. Ma per l'edizione del 2006, disputata in Germania, l'Adidas presentò Teamgeist, che era radicalmente diverso: era composto da soli 14 pannelli, incollati e non cuciti. Per le edizioni successive l'azienda tedesca ha continuato su questa strada: Jabulani, il pallone di Sudafrica 2010, aveva solo otto pannelli: Brazuca, che "scenderà in campo" nella partita inaugurale di San Paolo, il 12 giugno, ne ha appena sei."Queste modifiche possono avere importanti conseguenze sul gioco, in quanto a seconda di come viene realizzato un pallone si hanno diversi effetti sulle traiettorie:"In che modo queste modifiche incidono sul gioco? È quello che hanno cercato di scoprire Sungchan Hong e i suoi colleghi dell'Università di Tsukuba, in Giappone. Con l'aiuto di una galleria del vento e di un robot gli studiosi, autori di un articolo pubblicato su Scientific Reports, hanno scoperto che il modo in cui viene realizzato un pallone ha un effetto notevole sulle traiettorie che percorre in aria."Nella foto sotto il test nella galleria del vento:srep05068-f1Meno pannelli rendono il pallone più liscio e di conseguenza si limita il cosiddetto "effetto knuckleball":"Ciò che conta di più nel movimento di un pallone è la resistenza aerodinamica, una forza che lo fa abbassare e curvare in modi inattesi. Più un pallone è liscio, maggiore è la resistenza aerodinamica quando aumenta la velocità. Con meno pannelli incollati anziché cuciti, i palloni mondiali si sono fatti via via sempre più lisci. Ecco perché Brazuca è disseminato di minuscole protuberanze. È un modo per minimizzare il cosiddetto effetto knuckleball, che si verifica quando la palla vola in aria in modo imprevedibile."National Geographic spiega che "secondo quanto ha scoperto Hong in galleria del vento, la direzione verso la quale punta il pallone e - di conseguenza – verso la quale sono orientati i pannelli, influisce sulla resistenza. Era proprio questo il problema di Jabulani e, ancora prima, di Teamgeist, che si spostavano in modo molto più imprevedibile rispetto a un normale pallone da calcio curvandosi di più o di meno a seconda della direzione nella quale erano puntati."Invece il pallone dei Mondiali brasiliani, il Brazuca "sembra molto più affidabile: indipendentemente da come sia orientato, il suo comportamento è più o meno sempre lo stesso. Ciò è dovuto probabilmente al modo in cui sono stati disposti i pannelli, oltre alla superficie ruvida che Adidas ha aggiunto proprio per ridurre la resistenza."Simon Choppin, ricercatore alla Hallam University di Sheffield, in Inghilterra, che non ha partecipato allo studio crede che ci sia una bella differenza tra una wind gallery e un campo da calcio in Brasile: "La galleria del vento riesce a ricostruire svariate condizioni di rotazione. Ma tra un passaggio e un tiro la rotazione può essere completamente diversa. Questa è la maggiore differenza tra un test in galleria del vento e uno sul campo".Infatti, Choppin fa notare che non è stato "simulato in galleria del vento la situazione di un giocatore che deve stoppare un passaggio da oltre 30 metri con un difensore a marcarlo. Hong e i suoi colleghi hanno osservato la resistenza che si produceva in condizioni molto controllate di temperatura e umidità. Tutte condizioni che svaniscono nel momento in cui un giocatore scende in campo."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington