lafucina.it
Società

“Pistorius non soffre di disturbi mentali”, riaperto processo

Questa la conclusione dei periti che hanno sottoposto a esami psichiatrici l'atleta sudafricano

Pubblicato il 30/06/2014 da La Fucina

Oscar Pistorius non soffre di disturbi mentali: questa la conclusione dei periti che hanno sottoposto a esami psichiatrici l'atleta sudafricano. Lo rende noto la procura, in occasione della riapertura stamani, dopo sei settimane di interruzione, del processo a Pretoria per l'omicidio della sua compagna, Reeva Steenkamp."Pistorius non soffre di alcun disturbo mentale o infermità che possa averlo reso penalmente non responsabile dell'atto di cui è accusato", hanno concluso i quattro esperti che hanno esaminato l'atleta, secondo quanto ha affermato in aula il rappresentante dell'accusa, Gerrie Nel, leggendo la perizia. "Pistorius - ha letto ancora Nel - era in grado di valutare che ciò che stava compiendo era male". Il procuratore ha aggiunto che i periti - tre psichiatri e uno psicologo dell'ospedale psichiatrico di Pretoria - sono giunti tutti alla stessa conclusione.Il processo era stato sospeso il 20 maggio scorso per ordine del giudice, dopo che nel corso del dibattimento la difesa aveva sostenuto che Pistorius soffriva di una grave forma di ansia, risalente all'infanzia, che avrebbe avuto una parte importante nel delitto. Pitorius non ha mai negato di aver ucciso, la notte di san Valentino del 2013, alla sua fidanzata Reeva, ma afferma di aver commesso un fatale errore in preda al panico, svegliato nel mezzo della notte, credendo che dietro la porta chiusa del bagno, attraverso la quale sparò 4 colpi di pistola, si nascondesse un ladro, e non la fidanzata che fino a quel momento aveva dormito accanto a lui. L'accusa invece tenta di dimostrare che si trattò di omicidio intenzionale, maturato dopo un violento litigio fra i due: una tesi che sembra confermata dai vicini, che quella notte udirono urla e strepiti provenire dalla villa dell'ex campione di atletica. (Ansa)





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%