lafucina.it
Ambiente

Riciclo lattine in Svezia e Italia

Il confronto con il nostro Paese

Pubblicato il 03/07/2014 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Riciclo lattine in Svezia


Farsi pagare per riciclare le lattine? E' tutto vero, e per constatarlo è sufficiente andare a fare la spesa in un supermercato dei Paesi nordici: Svezia, Norvegia, Danimarca e Finlandia.In questo video del 2008 potete vedere Davide Valeriani, attivista degli Amici di Beppe Grillo di Reggio Emilia che illustra come funzionano le macchinette situate fuori da un supermercato di Malmö in Svezia."Sono presenti in vari punti della città questi apparecchi in cui uno inserisce delle lattine, le bottiglie di plastica e gli vengono forniti dei buoni spesa di 50 centesimi di corona o 1 corona per riciclare il vuoto a rendere.," ha spiegato Valeriani.Il sistema svedese ha prodotto ottimi risultati. Scriveva etribuna.com in merito nel 2012:"Gli Svedesi non hanno mai riciclato così tanto come nel 2011. Le statistiche mostrano che ogni svedese ha riciclato in media 154 contenitori, tra lattine e bottiglie di plastica, rispetto ai 146 dell’anno precedente. La società Returpack, responsabile del sistema di riciclo di lattine e bottiglie di plastica in tutto il Paese, afferma che l’88% dei contenitori per bevande in alluminio e plastica viene riciclato dopo l’utilizzo. Gli incentivi adottati per favorire la raccolta differenziata hanno dato ottimi risultati: nel 2010 è stato aumentato il compenso per ogni bottiglia o lattina vuota riciclata da 50 centesimi (öre) a 1 Corona; nel 2011 è stata lanciata la campagna “Riciclare è un successo” e sono state proposte diverse attività rivolte ai giovani, la fascia di popolazione meno propensa a riciclare; infine l’autunno scorso è stato aperto un centro di raccolta a Stoccolma per privati e aziende con grandi volumi di vuoti da riciclare. Returpack, inoltre, è sempre in stretto contatto con i comuni, le scuole e le associazioni per motivare i cittadini al riciclo e quest’anno lavorerà in particolare con le strutture turistiche e i festival."Record, quello del 2012, che è stato superato lo scorso anno, come riportato dal sito della Camera di Commercio italo-svedese:"La quantità di rifiuti riciclati in Svezia è in costante aumento. Secondo le ultime statistiche di Returpack l’anno scorso si è recuperata una media pro capite di 163 lattine e bottiglie di PET."Questo porta ad un risparmio energetico notevole:"Complessivamente gli svedesi hanno riciclato 1.680 milioni di imballaggi, apportando un risparmio energetico di 326 milioni di kWh, sufficienti a riscaldare 25.000 abitazioni per un anno intero."Rispetto al 2012, spiega Assosvezia.it, "sono stati riciclati quasi 100 milioni di imballaggi in più e, nell’arco di un anno, il ciclo di smaltimento è aumentato in ben 273 comuni sui 290 totali. Gli svedesi sono molto precisi sulla raccolta differenziata dei rifiuti domestici e nonostante il consumo sia aumentato, il riciclo procede sorprendentemente di pari passo."E in Italia? La situazione è un po' diversa. Il nostro Paese nel 2010 è stato terzo al mondo, dopo Usa e Giappone nella raccolta di imballaggi di alluminio, per un totale di 46.500 tonnellate. Si potrebbe fare però un passo in avanti se si incentivassero i cittadini come fanno i governi di Paesi come la Svezia, che si è posta l'obbiettivo "di arrivare a recuperare il 90% di lattine e PET".Ma qualche iniziativa di questo tipo è già stata presa in Italia. Leggiamo su Marraiafura.com che in Piemonte sono attive le postazioni automatiche per la raccolta differenziata basate sul sistema dei vuoti a rendere:"portando i contenitori per bevande, l’EcoBank® rilascia un bonus da spendere nei negozi e supermercati convenzionati, attualmente di circa 2 cent a bottiglia/lattina."





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni al Dna delle cellule del sangue

Lo afferma lo studio dell'Unibo

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi