lafucina.it
Ambiente

Agave americana: La pianta che fiorisce e poi muore

In Michigan un esemplare è fiorito per la prima volta dopo 80 anni

Pubblicato il 10/07/2014 da La Fucina

Agave americana: La pianta che fiorisce e poi muore


Una pianta di agave americana è fiorita per la prima ed ultima volta in 80 anni. "Alla fine abbiamo notato che alcuni boccioli hanno iniziato a schiudersi", ha detto Matthaei Botanical Gardens and Nichols Arboretum e ha aggiunto: "Nei prossimi giorni dovrebbe esserci una fioritura più consistente. Per ora è piuttosto scarsa".I primi fiori della pianta di agave custodita all'Università del Michigan sono sbocciati nel pomeriggio di ieri. La peculiarità di questa pianta è che dopo essere fiorita per la prima volta muore.Nelle ultime settimane centinaia di persone si sono ammassate i giardini dove si trova la pianta. Mike Palmer, che si occupa della gestione dei giardini, ha detto: "Questa agave fiorirà nelle prossime settimane e poi morirà e si lascerà dietro molti 'cuccioli', cloni che sembrano versioni più piccole dell'agave madre, e, potenzialmente, lascerà anche migliaia di semi.Quest'agave è del tutto insolita, spiega Usatoday, in quanto si tratta di un esemplare selvatico raccolto durante una spedizione dell'università a San Luis Potosi nel 1934. Mentre quelle che si comprano oggi sono coltivate tramite coltura artificiale.L'agava è spesso definita "Century Plant" perché è raro che fiorisca. Pallmer ha detto che questa pianta fiorisce di solito tra i 10 e i 25 anni. L'agava è nativa del Texas e del New Mexico e viene utilizzata per produrre alcoli come il mezcal.Ed il motivo per cui in questo caso l'agava ha impiegato così tanto per fiore rimane un "mistero", sempre a detta di Palmer. Inoltre, ciò che la rende diversa è che le sue foglie sono "variegate", cioè c'è stata una mutazione genetica:"80 anni fa l'hanno trovata, hanno pensato che fosse unica perché le piante variegate di solito non sopravvivono in natura. Hanno meno clorofilla, per questo non diventano robuste quando crescono e si bruciano pure".In maggio la pianta ha raggiunto i 20 piedi di altezza e gli operai dell'orto botanico hanno rimosso il vetro che stava sul tetto in modo che la pianta avesse spazio per crescere.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico