lafucina.it
Politica

Le 7 prime pagine più vergognose contro Grillo

Non basterebbe un libro per riportarle tutte

Pubblicato il 10/07/2014 da La Fucina

Le 7 prime pagine più vergognose contro Grillo


Non basterebbe un libro per riportare tutte le prime pagine che parlano di Grillo e del M5S in maniera distorta. Noi però abbiamo selezionato le 7 prime pagine più vergognose:1) L'Unità: "Grillo contro i terremotati"unita_terremotatiGrillo sarebbe contro i terremotati per l'opposizione che il M5S aveva fatto al Dl Emergenze, un decreto che era stato definito dal Fatto Quotidiano "ad Ilvam". Infatti i deputati M5S della commissione Ambiente avevano spiegato che "dietro un decreto che dovrebbe mettere una pezza sul disastro ambientale della Terra dei Fuochi si nasconde l’ennesimo regalo al commissario straordinario dell’Ilva Enrico Bondi. Siamo preoccupati per la volontà del governo di togliere di fatto le sanzioni sull’Ilva durante il periodo di commissariamento".2) L'Espresso: "L'autista, la cognata e l'ingegnere"ESPRESSO_1Il famoso dossier dell'Espresso uscito poco dopo le elezioni del 2013. L'articolo parla di resort che in realtà non esiste, di paradisi fiscali che non sono più paradisi e di "Società anonime" che in realtà corrispondono alle nostre S.P.a. Il settimanale era stato smentito immediatamente.3) Il Manifesto: "La Forza Nuova"beeeUn titolo del tutto fuorviante. Grillo aveva scritto un post nel suo blog nel quale affermava la necessità di un referendum sullo ius soli. Lo riportiamo di seguito:"In Europa non è presente, se non con alcune eccezioni estremamente regolamentate, lo ius soli. Dalle dichiarazioni della sinistra che la trionferà (ma sempre a spese degli italiani) non è chiaro quali siano le condizioni che permetterebbero a chi nasce in Italia di diventare ipso facto cittadino italiano. Lo ius soli se si è nati in Italia da genitori stranieri e si risiede ininterrottamente fino a 18 anni è già un fatto acquisito. Chi vuole al compimento del 18simo anno di età può decidere di diventare cittadino italiano. Questa regola può naturalmente essere cambiata, ma solo attraverso un referendum nel quale si spiegano gli effetti di uno ius soli dalla nascita. Una decisione che può cambiare nel tempo la geografia del Paese non può essere lasciata a un gruppetto di parlamentari e di politici in campagna elettorale permanente. Inoltre, ancor prima del referendum, lo ius soli dovrebbe essere materia di discussione e di concertazione con gli Stati della UE. Chi entra in Italia, infatti, entra in Europa".4) Il Giornale: "Il Programma a 5 Stelle: Luci spente e benzina vietata. Ecco cosa accadrà a chi sceglie Grillo"Beppe Grillo il Giornale - NonleggerloNell'articolo si legge, fra le altre cose: "Nell'immaginario grillino un uomo al volante equivale a un talebano alla cloche di un aereo".5) L'Unità: "Patto Grillo-Berlusconi: Fermare il cambiamento"grillo_cambiamentoDurante le consultazioni dopo il voto delle politiche del 2013 l'Unità parlò di un presunto Patto tra Berlusconi e Grillo per fermare Bersani. Ma la notizia, scriveva Marco Travaglio meno di un mese fa, "era palesemente falsa, ma non fu mai rettificata dall'house organ allora bersaniano e ora renziano. Neppure quando, il 20 aprile 2013, fu siglato il "patto Pd-Berlusconi" per "fermare il cambiamento" con la rielezione dell'ottantottenne Napolitano; né quando, il 24 aprile 2013, fu firmato il "patto Pd-Berlusconi" per "fermare il cambiamento" col governo Letta di larghe intese; né quando, il 19 gennaio 2014, al Nazareno, fu sottoscritto il "patto Pd-Berlusconi" per "fermare il cambiamento" con l'Italicum (liste bloccate tipo Porcellum) e il Senato delle Autonomie (non più eletto dai cittadini, ma nominato dalla Casta); né due giorni fa, quando una telefonata fra Renzi e il Caimano ha confermato il "patto Pd-Berlusconi" per "fermare il cambiamento". Coraggio, compagni dell'Unità, siete ancora in tempo".6) La Repubblica: "Boom di Grillo, Italia ingovernabile"effUn'Italia ingovernabile dopo il boom del M5S alle elezioni del 2013. Tutta colpa di Grillo.7) Il Giornale: "Chi le spara e chi spara. Il Grilletto. Dopo mesi di irresponsabile campagna d'odio da parte di Grillo & C., arrivano le pallottole"grillettoQuesto titolo si gioca il primo posto. Il giorno del giuramento del governo Letta Luigi Preiti, un muratore disoccupato di Rosarno, sparò sei colpi di pistola contro i carabinieri del servizio di vigilanza. Il Giornale titola così.Secondo voi qual è la peggiore? Fateci sapere nei commenti!





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Spugne, ricci e vongole: dal mare nuovi farmaci anti cancro e infezioni

Lo studio del Centro internazionale di ingegneria genetica e biotecnologie (Icgeb) di Trieste

Frutta secca anti-obesità, si a noci, mandorle e pistacchi

Hanno effetto saziante, nel pasto al posto di proteine animali

In stato vegetativo da 15 anni,recupera stato minimo coscienza

Con una nuova tecnica di stimolazione del nervo vago

Tutti i benefici delle banane

Ricchissime di potassio, ma non solo

Influenza inchioderà a letto 5 milioni di italiani

Ci si aspetta una stagione influenzale 2017-2018 di intensità media

Infarti e ictus, oltre 50% dei casi trattati in Pronto soccorso

Simeu, ha un ruolo strategico quando la tempestività è essenziale

Depressione, dormire meno riduce i sintomi nel 50% dei pazienti

Maxi-studio pubblicato sul Journal of Clinical Psychiatry

Al via le donazioni per i malati di Sma: Checco Zalone lascia tutti senza parole

L'artista lancia un appello per salvare la vita ai bambini malati

Con 150 minuti di sport a settimana si può evitare l’8% dei decessi

Con attività fisica cala il rischio di patologie cardiovascolari

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti