lafucina.it
Politica

BRICS: Nasce il nuovo ordine finanziario internazionale

E' stata annunciata la creazione di una banca BRICS e di un fondo di riserva monetaria

Pubblicato il 16/07/2014 da La Fucina

I BRICS, ovvero i paesi emergenti Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica, hanno annunciato che creeranno fondo di riserva monetaria alternativo e una nuova banca alternativi al FMI e alla Banca Mondiale che non imporrebbero ai paesi in crisi delle condizioni gravose per richiedere prestiti. Lo riporta L'Antidiplomatico:"Nel corso del VI summit dei Paesi BRICS a Fortaleza, in Brasile, i capi di stato e di governo di Brasile, Russia, India, Cina e Sudafrica hanno annunciato la creazione della Banca BRICS, articolata nella New Development Bank (o NDB) e in un fondo di riserva monetaria chiamato Accordo sui Fondi di Riserva (Contingent Reserve Arrangement, CRA). De facto, i BRICS prendono le distanze dal Fondo Monetario Internazionale e dalla Banca Mondiale, istituzioni nate 70 anni fa nell’orbita del dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti d’America. In piena crisi, le due iniziative aprono spazi alla cooperazione finanziaria, a fronte della volatilità del dollaro, e al finanziamento alternativo di Paesi in crisi, senza sottoporli alle condizioni dei programmi di adeguamento strutturale e ristrutturazione economica". Putin ha dichiarato che si tratta di "un sistema di misure che potrebbe aiutare a prevenire le pressioni sui paesi che non sono d'accordo con alcune decisioni di politica estera degli Stati Uniti e dei loro alleati. L'istituzione della Banca per lo sviluppo dei paesi BRICS permette ai suoi membri di essere più indipendenti dalla politica finanziaria dei paesi occidentali”. Il capitale iniziale della Banca dei BRICS, spiega L'Antidiplomatico, "sarà di 50 miliardi di dollari, finanziato in parti uguali tra i cinque membri. La nuova Banca di Sviluppo avrà sede a Shangai, in Cina".La NBS, che avrà lo scopo di mobilitare risorse per finanziare grandi progetti infrastrutturali nei paesi BRICS e nelle altre economie emergenti e in via di sviluppo, "è aperta all’adesione di altri membri delle Nazioni Unite, ma la quota dei BRICS non potrà mai essere inferiore al 55%. Tutte le decisioni dovranno essere approvate dalla maggioranza speciale, ossia, con il supporto di quattro dei cinque rappresentanti BRICS, o due terzi dei voti. La banca potrebbe entrare in funzione il prossimo anno se tutti i partecipanti ratificheranno i documenti in tempo e stanzieranno i fondi necessari". L'idea di una banca, leggiamo sempre sull'Antidiplomatico, "è partita dall’India e si propone di essere un simbolo della crescente influenza delle economie emergenti nell'architettura finanziaria globale, dominato finora dagli Stati Uniti e in Europa". Il nuovo fondo di riserva monetaria, denominato Accordo sui Fondi di Riserva, "dovrebbe poter contare su un capitale iniziale di 100 miliardi di dollari così finanziati: 41 miliardi di dollari dalla Cina, 5 miliardi dal Sudafrica mentre Russia, Brasile e India contribuiranno ciascuno per 18 miliardi di dollari in riserve ufficiali". Nel comunicato che è stato rilasciato dopo il vertice si legge che l'obiettivo "sarà quello di aiutare i paesi a prevenire le pressioni a breve termine sulla liquidità, promuovere ulteriormente la cooperazione tra i Paesi BRICS, rafforzare la rete di sicurezza finanziaria globale e completare gli accordi internazionali esistenti... L'accordo è un quadro per la fornitura di liquidità attraverso lo scambio di valute in risposta a potenziali squilibri della bilancia dei pagamenti".Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research

Chewing gum allo xilitolo amico dei denti, -30% carie

Studio di ricercatrice italiano presentato al 64° Congresso dell'European Organisation for Caries Research

Sapete quanti batteri si nascondono nel nostro ufficio?

Sulla tastiera del pc, sul mouse, sulla scrivania o sulle maniglie