lafucina.it
Società

DNA, in media siamo simili ai nostri amici

Lo studio delle università Yale e San Diego

Pubblicato il 17/07/2014 da La Fucina

DNA, in media siamo simili ai nostri amici


"Dimmi con chi vai e ti dirò che sei". I proverbi molto spesso non sbagliano e, in questo caso, la scienza sembra dare ragione alla massima. Leggiamo su Fanpage.it che, secondo gli studi di due università americane, abbiamo in comune una parte del DNA con i nostri amici:"Perché proprio con quell’amico abbiamo condiviso pensieri arditi che ad altri non diremmo mai? Proprio con lei/lui abbiamo scelto di fare pazzie o mostrare le nostre debolezze? C’è una storia comune, qualcosa che ha acceso la lampadina dell’amicizia… e c’è anche il DNA. Secondo una ricerca pubblicata dal Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas) e condotta dalle università americane di San Diego e Yale gli amici condividono tra loro almeno l’1% del DNA, un tratto comune che porta due persone a 'scegliersi'."Il coordinatore della ricerca Nicholas Christakis e James Fowler hanno detto in merito: "analizzando l’intero genoma, abbiamo scoperto che in media siamo geneticamente simili ai nostri amici".L’1% di patrimonio genetico uguale, spiega Fanpage, "sembra, all’apparenza, ben poco, ma spiegano i genetisti che si tratta di una condivisione rilevante e che rende una persona geneticamente simile quanto lo è per noi un cugino di quarto grado".E un aspetto interessante è che i tratti genetici in comune tra due amici non riguardano il nostro sistema immunitario, cosa che scongiurerebbe il rischio del contagio di malattie:"La selezione degli amici basata sul DNA avrebbe anche alcuni vantaggi evolutivi, dal momento che si è osservato che i tratti genetici comuni riguardano più spesso funzioni relative ai sensi come l’olfatto, ma non quelli che coinvolgono il sistema immunitario. In tal modo, presi insieme, due o più amici risultano immuni, nel complesso, ad un maggior numero di malattie, riducendo così i rischi di contagio all’interno del gruppo. Non solo: i geni che invece condividiamo con gli amici sono gli stessi che evolvono più velocemente, portando dunque il gruppo ad accelerare nel proprio percorso evoluzionistico".Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte