lafucina.it
Cibo e Salute

GB: Lo ‘sporco segreto’ sulla produzione del pollo

La rivelazione del Guardian

Pubblicato il 24/07/2014 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

GB: Lo 'sporco segreto' sulla produzione del pollo


(Video: Un allevatore ammassa i polli in una cassetta)Tre delle maggiori catene di supermercati britannici hanno avviato indagini sui propri fornitori di pollame in seguito alle rivelazioni del quotidiano The Guardian. L'inchiesta ha svelato la mancanza di igiene nel processo di produzione di pollo, documentandola con foto e video girati all'interno di alcuni stabilimenti. Grazie a degli informatori è stato scoperto che le regole per prevenire la contaminazione del batterio Campylobacter, che è potenzialmente letale, vengono puntualmente trasgredite.037b523b-155c-4384-b5a4-21706a2ac681-680x1020Come si può vedere nella foto sopra, sul pavimento di alcune fabbriche sono stati trovati intestini di pollo, nei quali questo tipo di batterio prospera. E' anche capitato che le carcasse dei polli entrassero a contatto con gli stivali del personale, senza che poi i polli fossero scartati. Queste ed altre pratiche aumentano il rischio che il Campylobacter si diffonda. Il batterio colpisce 280.000 persone all'anno nel Regno Unito, e si pensa che abbia causato la morte di un centinaio.Il Campylobacter viene ucciso attraverso la cottura ad alte temperature, ma, come spiega Il Fatto Alimentare, "le contaminazioni avvengono spesso in modo indiretto in cucina attraverso posate o contenitori utilizzati prima per la carne di pollo cruda e poi per altri alimenti". Questo batterio si trova "per lo più nella carne di pollame cruda e nel latte crudo (oltre che in pollli, maiali e bovini vivi), e come la Salmonella può provocare febbre e diarrea".Foto sotto: il Campylobacterc9d50d33-3312-4005-a7c7-10e97606ceb0-620x372La Campylobacteriosi è la prima causa di contaminazione alimentare in Europa, ma in Italia, leggiamo sempre sul Fatto Alimentare, "il batterio risulta pressoché sconosciuto".Tuttavia Antonia Ricci, un esperta dell’Efsa, ha fatto notare che "la situazione è complessa perché gli allevamenti e il sistema di distribuzione alimentare italiano è simile a quello degli altri Paesi e quindi Campylobacter esiste anche da noi. Il problema è che non ci sono piani di monitoraggio obbligatori negli animali o negli alimenti, per cui solo pochi laboratori lo cercano e nelle statistiche ufficiali il temuto microbo risulta pressoché sconosciuto".Per di più, degli studi effettuati dall’Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie hanno mostrato che il batterio "è molto diffuso anche in Italia."Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Due casi in Campania di uova contaminate, uno nelle Marche

Istituto Zooprofilattico, su 37 campionamenti 2 'non conformi'

Milano, uova contaminate al fipronil: sequestrata una partita di omelette

Sequestro in una ditta di via Canonica, zona Chinatown

Uova contaminate, il Ministero della Salute annuncia “due positività” in Italia

Su 114 campioni esaminati, segnalate a Regioni e Asl

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma