lafucina.it
Ambiente

Rimini scarichi a mare: scatta divieto balneazione

La denuncia di un guardaspiaggia

Pubblicato il 30/07/2014 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Rimini scarichi a mare: scatta divieto balneazione


A Rimini si è giunti ad un punto di non ritorno. Un video pubblicato da un salvataggio mostra come la fogna scarichi liquami neri direttamente in spiaggia. "Questa è la situazione. Il sistema fognario aperto che scorre direttamente in mare con un flusso veramente potente. C'è un odore impressionante, la qualità dell'acqua chiaramente verrà alterata, saranno presenti batteri anche il giorno seguente", spiega il guardaspiaggia che ha girato il video, e conclude: "Volevo solo ricordare che il comune e lo stato italiano tutte queste cose le sa, lo sanno in pieno".Perciò, riporta Il Fatto Quotidiano, "non ci sono solo la crisi e il maltempo a funestare la stagione turistica in Romagna. A Rimini piogge e acquazzoni estivi portano con loro disdette agli albergatori, ma anche liquami in mare e il conseguente divieto di balneazione su molti tratti della costa. Impedendo così ai turisti di concedersi un tuffo o una nuotata".Lo scorso fine settimana sono state chiuse 13 zone su 16 e lo stop è stato "replicato poche ore dopo, nella mattina del 29 luglio, quando l’Arpa ha segnalato con le bandiere rosse 9 aree della costa riminese, da Torre Pedrera a Miramare, e una di Riccione".Il problema a Rimini è che le "acque nere e bianche terminano nelle stesse condotte e quando piove troppo gli scarichi finiscono a mare. Tredici sono i punti di scarico in zone diverse del litorale riminese, da Torre Pedrera al fiume Marano. Quello delle fogne è il problema strutturale più sentito dai cittadini. Risale ai tempi del boom economico, quando Rimini iniziò a svilupparsi a suon di cemento e opere edilizie spesso discutibili".Ogni volta che piove gli scarichi fognari scorrono verso il mare, in quanto l’acqua in eccesso non riesce a defluire verso il depuratore:"In caso di piogge abbondanti vengono aperti gli sfioratori (sono 29 in tutto nella provincia di Rimini) e gli scarichi vanno a inquinare direttamente il litorale. Per questo spesso dopo i temporali scattano gli stop ai bagni, che, salvo nuove perturbazioni rimangono per le 18 ore successive".Ma pare che si stia facendo qualcosa per risolvere definitivamente il problema:"il sindaco, Andrea Gnassi, promette una svolta nella gestione del sistema fognario. In modo da evitare che, a ogni perturbazione, l’Adriatico diventi off limits per i turisti in villeggiatura."Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui TV:


NOTIZIE + RECENTI

Addio flop a letto, arriva in farmacia il ‘francobollo dell’amore’

Da mettere sotto la lingua in grado di evitare le brutte figure sotto le lenzuola

Contro cellulite depurarsi per restituire ossigeno a cellule

L'80% delle donne con cellulite farebbe qualsiasi cosa per eliminarla

Malattie della tiroide, identificato bersaglio per terapie innovative

Uno studio pubblicato su EMBO Molecular Medicine

Ritirate le crostatine al cacao e albicocca per rischio microbiologico

Contaminazione non omogenea da miceti

Vaccini, via libera a decreto su obbligo a scuola

Introduce l’obbligatorietà delle vaccinazioni per l’accesso alla scuola

Consumo di yogurt e migliore salute delle ossa in età avanzata

Lo sostengono i ricercatori irlandesi del Trinity College di Dublino

Sembra mal di schiena ma non lo è, 18.000 italiani colpiti

Per Spondilite anchilosante spesso diagnosi arriva dopo anni

Sos grano duro: in Italia calo delle semine dell’8,3%

In Canada atteso un calo produzione (-29%) ma export a +6,7%

Caffè e cuore, è nato un amore: la tazzina che fa bene

Studio, un consumo moderato aiuta le persone sane e anche chi ha problemi cardiaci

Carni rosse aumentano il rischio di morte per 9 malattie

Rischio di morire di cancro, problemi cardiaci, malattie respiratorie, ictus, diabete, infezioni, Alzheimer, malattie di reni e di fegato

Trombosi ed embolia sono i big killer degli italiani

Alt, colpiscono il doppio rispetto ai tumori, ma meno temute

Obesi ‘sani’ falso mito, anche loro rischiano infarto e ictus

Dal Portogallo arriva uno studio che mette in crisi l'orgoglio curvy

Lievito madre pane toscano Dop: alto valore salutistico

Un team dell'Università di Pisa ha sequenziato il Dna delle popolazioni di lieviti e batteri lattici del pane toscano

Centinaia di ricoveri per il tonno spagnolo avariato

Finiti in ospedale per una sospetta intossicazione

Sbloccato l’export in Cina degli agrumi italiani

Martina, prime spedizioni già a partire da prossima campagna commerciale