lafucina.it
Cibo e Salute

Omega 3 pesce: ciò che si sa forse è sbagliato

Lo studio mai dimostrato scientificamente

Pubblicato il 05/08/2014 da La Fucina

Omega 3 pesce: ciò che si sa forse è sbagliato


Nel 1970 Hans Olaf Bang e Jørn Dyerberg, due ricercatori danesi, si avventurarono a nord del Circolo Polare Artico e si misero ad osservare delle popolazioni Inuit e conclusero che mangiare tanto pesce difendeva loro dalle malattie cardiache.Questo comportava, sempre secondo i due, che il discorso fatto per gli Inuit valesse anche per tutti gli altri esseri umani, e venne così sostenuto un trend che continua ai giorni nostri: il nostro cuore e le nostre arterie trarrebbero benefici da una dieta basata prevalentemente sul pesce.Il problema, scrive Business Insider, è che non è mai stato dimostrato che tra gli Inuit c'era un rischio più basso di contrarre malattie cardiache, nessun test è stato mai effettuato. Tuttavia il mercato di capsule di olio di pesce prospera, nel mentre che gli scienziati conducono esperimenti per trovare un collegamento tra il benessere del cuore e l'assunzione di omega 3 e olio di pesce.I due ricercatori danesi si recarono ad Uummannaq, un centro abitato in Groenlandia, dove vivevano al tempo 1.350 anime e lì prelevarono dei campioni di sangue da 300 di essi. Dalle analisi emerse che gli Inuit avevano livelli più bassi di lipidi come colesterolo e trigliceridi rispetto ai danesi, e avevano, in proporzione, più molecole di acidi Omega-3, che si trovano in pesce, olio di pesce, crostacei, noci, etc.Poi i due scienziati analizzarono dei campioni del cibo mangiato dalla popolazione del posto, che era, fondamentalmente, carne di foca, balena e uccelli marini e pesce. Da tali abitudini ci si potrebbe aspettare un maggiore rischio di contrarre malattie cardiache, ma secondo Bang e Dyerberg questa, anzi, aveva l'effetto contrario.I risultati della ricerca dei due danesi mostra un collegamento tra un cuore sano e il mangiare pesce, ma non prova in alcun modo che il benessere derivi dalle sostanze in esso contenute. I due scienziati hanno riportato i dati globali, ma non hanno esaminato caso per caso gli Inuit della Groenlandia: chi mangia più pesce potrebbe anche assumere delle altre sostanze che danneggiano il cuore in quantità minori, oppure avere uno stile di vita più sano.Sei su Facebook? Segui la nostra pagina se ti interessano le nostre notizie!

Seguici su Facebook, Twitter e Google+ se sei interessato alle nostre notizie.





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Tumore al pancreas, dal 2002 casi in aumento di quasi il 60%

L'annuncio dell'Associazione italiana di Oncologia medica

Micotossine nella farina della polenta di Arcene: non consumatela

Lotto ritirato dal commercio

Ecco perché mangiare aglio (più un trucco per non puzzare)

L'aglio apporta benefici importantissimi per la nostra salute

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

I funghi rallentano l’invecchiamento grazie agli antiossidanti

Soprattutto i funghi porcini

6 ottimi motivi per mangiare lenticchie

Risultano essere ricche di fibre sali minerali e vitamine

La patata d’oro, ricca di vitamina A, E e prevenire molte malattie

Dall'Italia la 'patata d'oro', ha 3 geni di un batterio

Cosa mangiare quando si soffre di afte

I cibi che prevengono e curano le afte, più una giornata alimentare tipo

Con cibo piccante si consuma meno sale e la pressione scende

E' un modo per 'ingannare' il cervello

L’alimentazione che cura il diabete

Antiossidanti protettivi,dieta stretta curativa

I dolcificanti artificiali aumentano il rischio di diabete

A puntare il dito contro le alternative allo zucchero è uno studio pubblicato sulla rivista 'Nature'

L’olio di oliva previene il cancro al colon

Svelati i meccanismi genetici con cui l'olio extravergine d'oliva previene il cancro al colon

Papa: stop vendita sigarette in Vaticano

Burke, non vuole profitti che mettono a rischio salute

Alla scoperta della “batata”, la patata dolce che fa bene alla salute

Contengono vitamina A e D, potassio, hanno un indice glicemico basso e proteggono il cuore

Acciughe Eurospin ritirate per istamina

Richiamate confezioni di acciughe sott'olio