lafucina.it
Società

Francesco Schettino Sapienza, “è una bufala?” I commenti su Twitter

La rete tra sconcerto e indignazione

Pubblicato il 06/08/2014 da La Fucina

Francesco Schettino Sapienza, "è una bufala?" I commenti su Twitter


Francesco Schettino il 5 luglio tenne una lezione alla Facoltà di Medicina dell'Università La Sapienza di Roma. Hanno dato la notizia varie testate, che riportano le parole che sarebbero state pronunciate dall'ex capitano della Concordia durante la lezione: "Sono qui perché sono un esperto, ho navigato in tutti i mari del mondo e so cosa comportarsi e come reagire", avrebbe detto gli studenti. E ancora: "Ho viaggiato in tutti i mari del mondo. So come ci si comporta in casi del genere, come bisogna reagire quando ci sono equipaggi di etnie diverse". E Schettino avrebbe anche paragonato l'attentato delle Torri Gemelle al disastro della Costa Concordia: "Come mai durante l’attentato alle Torri Gemelle, c’erano persone che si lanciavano dalle finestre e durante il naufragio della Concordia nessuno fece un gesto del genere".Sotto: la foto del volantino dell'Università in cui si legge che Schettino "commenterà"C_4_articolo_2061510__ImageGallery__imageGalleryItem_4_imageLa notizia ha gettato nel panico gli utenti. Moltissimi si chiedevano se non fosse un articolo di "Lercio". il sito satirico che prende in giro le notizie date dai giornali, e altri credevano inizialmente che si trattasse di una bufala. Ecco alcuni tweet:La notizia data un quotidiano cartaceoIl commento di un utente sulla situazione del nostro PaeseSe Schettino fa una lezione su come gestire il panico, allora il premier israeliano Netanyahu potrebbe insegnare come gestire i problemi condominiali, suggerisce un altro utenteC'è chi spera che si tratti di una bufala"Non è Lercio, poveri noi"La Sapienza cambia nomeLa tattica di Schettino secondo @suzukimarutiSei su Facebook? Condividi il nostro post se ti senti indignato!





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Epidemia oppiacei Usa, quadruplicati morti dal 1999

Fentanil'killer n.1'nelle città. E' allarme anche antidepressivi

Torna la paura peste nera: ​nuovo focolaio in Arizona

In Arizona trovate pulci infette con la peste nera, la malattia che nel XIV secolo falcidiò il 60% della popolazione europea

Chi usa le sigarette elettroniche ha più probabilità di iniziare a fumare quelle tradizionali

Analisi condotta su quasi 3mila adolescenti britannici e pubblicata ieri su Tobacco Control

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%