lafucina.it
Cibo e Salute

Iniezione di batteri per curare il cancro

Lo studio pionieristico di un gruppo di ricercatori

Pubblicato il 14/08/2014 da La Fucina

Iniezione di batteri per curare il cancro


Generalmente i batteri vengono considerati nemici, ma questo potrebbe cambiare se venissero confermati i risultati di uno studio pionieristico. Da una ricerca pubblicata sulla rivista scientifica Science Translational Medicine è emerso che iniettare batteri nelle cellule tumorali potrebbe addirittura eliminare i tumori, o almeno ridurli.La ricercatrice Saurabh Saha dell'azienda BioMed Valley Discoveries ha rilevato che l'iniezione diretta del batterio Clostridium novyi, che non ha bisogno di ossigeno per sopravvivere, su cani ed alcuni pazienti umani restringeva o eliminava i tumori, oltre a rafforzare il sistema immunitario in modo da continuare a colpire le cellule tumorali per un periodo di due anni."La parola 'cura' non viene utilizzata spesso quando si parla di cancro. Dobbiamo rimanere umili. Ma quando si tratta di curare i cani, significa aver trovato una cura. Fa davvero emozionare", ha detto Saha.La prima volta che venne constatato che i batteri potrebbero essere un valido alleato nella cura del cancro fu un secolo fa, quando il chirurgo William Coley notò che alcuni pazienti malati di cancro che avevano contratto infezioni batteriche avevano visto i propri tumori recedere. Così Coley iniziò a sperimentare l'utilizzo del batterio Streptococcus pyogenes per curare il cancro, ma non ottenne il risultato desiderato: i batteri infatti causavano più reazioni tossiche che benefici nella lotta al cancro.Privato dei geni che producono le sostanze tossiche, lo Streptococcus pyogenes è sembrato essere adatto per la sperimentazione di nuove cure. Il batterio, pertanto, è stato testato prima sui topi e poi sui cani e si è dimostrato efficace e utilissimo, dato che colpisce soltanto le cellule tumorali più difficili da eliminare.

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Iniezione di batteri per curare il cancro






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno