lafucina.it
Ambiente

Microplastiche in mare: pericolo per l’ambiente

Gli animali ingeriscono microframmenti di plastica che finiscono sulle nostre tavole

Pubblicato il 25/08/2014 da La Fucina

Microplastiche in mare: pericolo per l'ambiente


A recare gravi danni all'ambiente non sono soltanto i grandi pezzi di plastica, ma anche e soprattutto i microframmenti, che vengono ingeriti da pesci e altri animali e vanno quindi a finire sulle nostre tavole.La microplastica viene creata da micro perle che vengono utilizzate per produrre dentifrici, gel e detergenti per il viso. Il problema è che, appunto, questa viene poi mangiata da pesci e altri organismi viventi come cozze, vermi, uccelli marini e zooplancton e alla fine diventano una "fonte di prodotti chimici nella nostra alimentazione".

Microplastiche in mare: pericolo per l'ambiente


Il Guardian riporta che gli scienziati hanno riscontrato nella baia di Sydney "livelli allarmanti" di microplastica, che danneggiano sempre più l'ecosistema marino. Si tratta di minuscoli frammenti di meno di 5 mm di lunghezza e sono stati trovati nei 27 siti in cui è stato esaminati.I ricercatori dell'Università del New South Wales hanno rilevato tra le 60 e le 100 particelle di plastica ogni 100 ml di sedimento bagnato raccolto dal fondo del mare. Queste parrticelle provengono da capi d'abbigliamento come i tessuti di lana, che rilasciano del materiale quando vengono lavati e da maschere per il viso."In precedenza ci si era concentrati su pezzi di plastica più grandi come nuociono alla salute di tartarughe e uccelli, ma è probabile che la microplastica stia recando un danno maggiore", ha detto Emma Johnston, che ha condotto la ricerca

Microplastiche in mare: pericolo per l'ambiente


Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Microplastiche in mare: pericolo per l'ambiente






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Oltre il 50% degli uomini con diabete soffre di disfunzione erettile

Esperto, 'problema da sondare, rischio problemi cardiovascolari'

Controlli Nas su sicurezza alimentare, 18 denunce in E-R

Nel Riminese sospeso albergo da 3 mln, 50 posti in esubero

Insonnia e rischio demenza

Studio pubblicato sulla rivista Brain dai ricercatori della Washington University di St. Louis (Usa)

Charlie, i genitori al giudice: “Vogliamo portarlo a casa”

Le diete vegetariana e vegana hanno la stessa sostenibilità

Studio di 5 atenei sull'impatto delle diete sull'ambiente

Vene varicose addio, arriva trattamento senza anestesia

Un problema non solo estetico, ma che riguarda anche la salute delle gambe

Charlie Gard, i genitori ritirano la domanda per portarlo negli Usa

Si chiude la battaglia legale: «C'era una finestra di due mesi. Tristemente per Charlie ora è troppo tardi. Il trattamento non offre più chance di successo»

Riso e grano per pasta, obbligo etichetta di origine

Martina e Calenda firmano decreti anticipando la Ue

Ritirati lotti di Salsiccia Sarda Campidanese

Il Gruppo Auchan l'ha richiamata a titolo precauzionale e volontario

Oms, misure contro tabacco per 63% popolazione mondiale

Numeri in crescita, ma industria interferisce con politiche

Vaccini, Senato approva decreto

Con 171 sì, 63 no e 19 astenuti

Via libera Ue a riduzione sostanza cancerogena acrilammide in fritture

Ma no limiti vincolanti. Si trova in patatine, caffè e prodotti forno

I 10 benefici dell’anguria

Scopri quanti effetti benefici ha l'anguria, il frutto dell'estate

Il sonnellino dura più di un’ora? Rischi il diabete di tipo 2

Studio giapponese presentato a Monaco, ma esperti Gb lo confutano

Da nuova classe farmaci speranze anche per Diabete tipo 1

Purrello (Sid), bloccare glucagone può avere un impatto clinico