lafucina.it
Politica

Invasione russa Ucraina: la bufala delle foto satellitari

Lo sconfinamento che non c'è mai stato

Pubblicato il 29/08/2014 da La Fucina

Invasione russa ucraina: la bufala delle foto satellitari


In qualità di presidente di turno dell'Unione europea, Renzi ieri avrebbe telefonato a Putin per riferirgli che quella russa è una "intollerabile escalation". Ci si chiede, però, se il premier abbia mai pronunciato quelle parole, dato che la presunta invasione non c'è mai stata. I media occidentali hanno riportato la notizia come un dato di fatto, ma si trattava in realtà di un errore di traduzione dell'agenzia Reuters. Lo ha riportato con un tweet Tagesschau, il principale telegiornale tedesco: "Sull'Ucraina c'è stato un errore di traduzione da parte dell'agenzia Reuters: secondo la correzione Poroshenko non ha parlato di un'invasione", si legge sul social network.Il New York Times ha trattato la notizia della presunta invasione russa con un articolo sensazionalistico, si legge sul blog di Pino Cabras, il quale ha fatto notare anche che a scrivere il pezzo è stato tale Michael Gordon, lo stesso che scriveva reportage sulle prove delle armi di distruzione di massa in Iraq. Al tempo il generale della NATO Michael Rasmussen dichiarò che "l'Iraq possiede armi di distruzione di massa. Non è qualcosa che pensiamo, è qualcosa che sappiamo", che ovviamente divenne un fatto accertato grazie ai media occidentali, che sono gli stessi che ora vogliono far credere che in Ucraina sia in corso un'invasione russa.LE FOTO SATELLITARI - "La Repubblica annuncia le prove, gente! Come sempre, del resto, quando devono pompare una certa isteria bellica", scrive ancora Cabras. Il giornale di De Benedetti ieri ha pubblicato sul suo sito un articolo dal titolo "Ucraina, nelle foto satellitari della Nato la prova dell'invasione russa". Ma probabilmente la redazione quelle foto non le ha neanche guardate. Infatti nell'immagine sotto si legge: "L'area di dispiegamento e di addestramento si trova a circa 50 km a Est del confine ucraino", in territorio russo quindi.rostovE aggiunge Pino Cabras: "Come se non bastasse, le diciture nelle foto spiegano anche che quella è l'area di Rostov (nei pressi della più grande città della Russia meridionale). Lì si stanno svolgendo massicce esercitazioni: Mosca mostra i muscoli. Ma a casa sua. Direi che può bastare per aggiornare lo stato di conclamata putrescenza del giornalismo italiano".Ci sono altre due foto, ma "anch'esse come le altre, sono attribuite dalla Nato a un'agenzia privata (ottima tecnica per poter fare marcia indietro e lavarsene le mani). Quelle foto mostrano pochissimi mezzi di artiglieria in territorio ucraino che potrebbero benissimo essere ucraini o comunque conquistati dai ribelli alle migliaia di coscritti che si sono arresi in questi giorni, proprio mentre a Kiev (e a Washington) si ripassa la storia di Caporetto".Perché la NATO ha diffuso queste foto? Per comprendere la mossa dell'Occidente potrebbe essere illuminante il commento di Giulietto Chiesa:"Poroshenko e le fonti occidentali stanno diffondendo la notizia che la Russia avrebbe invaso l'Ucraina. E' il ritornello ormai risaputo. La spiegazione è semplice: le forze governative sono in ritirata in tutta l'area. I ribelli del Donbass sono passati all'offensiva e stanno infliggendo gravissimi colpi alle forze di Kiev, con centinaia di soldati dell'esercito che defezionano o addirittura cercano rifugio nelle aree confinanti della Russia. Né Poroshenko, né nessun altro ha fornito alcuna prova di un intervento militare russo. "Si dice", "si suppone". Il fatto è che né Kiev, né l'Europa possono spiegarsi come mai l'esercito e la Guardia Nazionale di Kiev stanno perdendo la guerra. E preparano, evidentemente il terreno per chiedere l'intervento della NATO. Cioè accusano la Russia di intervento dall'esterno per giustificare in anticipo l'intervento dall'esterno della NATO."

Invasione russa ucraina: la bufala delle foto satellitari


Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Invasione russa ucraina: la bufala delle foto satellitari






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI



  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Smettere di fumare diminuisce anche l’assunzione di alcol

Studio sfata mito che rinunciare a sigarette porti a bere di più

Alcolici causano 7 diversi tumori, più si beve più rischio sale

Non ci sono consumi 'sicuri', mezzo mln morti anno mondo

Colesterolo alto: cosa mangiare in estate per abbassarlo

Ecco i cibi da mangiare e quelli da evitare

Ospedali italiani nel mirino dei pirati informatici

Un software infetta i sistemi informatici e cripta i dati della vittima

Lorenzin: «Vaccini? Non esiste il diritto di dire no»

Si mette a rischio la salute degli altri

Zibido, scooter contro ambulanza

Vespe e api pungono 5 mln italiani l’anno, rischio allergie

8 su 10 sviluppa reazione allergica, in alcuni casi grave

Allarme Tbc, esperti: “E’ un’emergenza sanitaria trascurata, che va arginata”

Casi in aumento, da Fondazione Gimbe linee guida in italiano

Gran Sasso, escursionisti precipitano dal monte Camicia: due morti

Caldo: bere poco e pressione troppo bassa i nemici del cuore

In guardia gli anziani:no sport eccessivi e montagna se ipertesi

Pappe fatte in casa per il bebè? Poco sane

Troppo grasse e meno sane di quelle industriali

Sla: morto a Senigallia Max Fanelli

Da anni l'uomo si batteva per una legge sul fine vita

Vaccini: fino alla radiazione per i medici che li sconsigliano

Ad affermarlo è la Federazione degli Ordini dei Medici in un documento sul tema

Tumori: metà studenti italiani bocciati in prevenzione

Da sigarette innocue a lampade che fanno bene, molti errori

Intossicazione per insalata di riso

Un centinaio di persone sono finite all'ospedale