lafucina.it
Politica

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video

Gli esperti studieranno attentamente il filmato per ottenere indizi

Pubblicato il 03/09/2014 da La Fucina

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Oggi gli esperti inizieranno ad esaminare attentamente il nuovo filmato diffuso dall'Isis, confrontandolo con il primo, in modo da raccogliere indizi per capire chi sono i responsabili e individuare il luogo dove è stato registrato il video.A prima vista i due video possono sembrare identici, ma se guardati attentamente, si notano dettagli minori che forniscono informazioni che potrebbero tornare utili nelle indagini. Il video che mostra i momenti precedenti all'esecuzione del reporter Steven Sotloff è stato diffuso tramite internet nel pomeriggio di ieri.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Entrambi i reporter indossavano una tuta arancione, erano inginocchiati e avevano le mani legate dietro la schiena. Sono stati presumibilmente decapitati, scrive il Daily Mail, in un luogo deserto in collina dalla mano sinistra di un uomo col volto coperto, che probabilmente è lo stesso in tutti e due i filmati.

L'ASPETTO DI SOTLOFF:


La barba e i capelli di Steven Sotloff sono cresciuti da quando era comparso nel primo video, che è stato pubblicato il 19 agosto. Questo significa che il video di Sotloff è stato girato parecchi giorni dopo quello di Foley. Sebbene non sia una prova schiacciante, questo e altri indizi lo fanno pensare, mentre alcuni pensano che i due giornalisti siano stati uccisi assieme.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


gbnnn

TEMPO::


Il presunto boia fa riferimento a ai recenti raid americani. Pare che Sotloff sia stato ucciso in un momento successivo alla morte di Foley, nonostante alcuni sostengano che le esecuzioni sono avvenute negli stessi istanti e che la pubblicazione del video sia stata ritardata in modo da amplificare il messaggio.Il riferimento agli scontri di Mosul Dam del mese scorso e di Amerli, che è stata bombardata il fine settimana scorsa indica che il video è recente.

LUOGO:


Nel video di Sotloff ci sono pochi indizi, mentre in quello di Foley si intravedevano un sentiero e una pianura verde in lontananza, che aveva portato l'esperto Higgins a ipotizzare che il filmato fosse stato registrato nei pressi della capitale dello Stato Islamico, Raqqa. Probabilmente gli jihadisti lo hanno notato e hanno deciso di girare il nuovo video con un background un po' diverso: si vede solo un promontorio sullo sfondo.

L'UOMO COL VOLTO COPERTO:


Ha lo stesso accento, tipico del sud dell'Inghilterra, dell'uomo del primo video e dice "Obama, sono tornato".

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Sei su Facebook? Fai girare la foto!

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Obesità adolescenziale, rischi per il fegato nel futuro

Risultati di una ricerca del Karolinska Institutet di Stoccolma e dell'Università di Lund

Caffè ‘viagra naturale’: fino a 3 tazzine per l’effetto anti-flop

Insieme al movimento è l'ideale per rapporti sessuali soddisfacenti e fertilità

La soia fa bene o fa male?

Siamo sicuri che sia così e che la soia sia davvero una panacea?

Ue, stop all’aranciata senza arancia

La Commissione Ue innalza la quantità di succo al 20%. Italia in regola dal marzo 2018

Basta mezz’ora al telefonino per rischiare mal di testa

no studio del gruppo di ricercatori diretti dall'ex presidente della Società italiana di neurologia, Aldo Quattrone

Tumori, 5 caffè al giorno dimezzano rischio cancro fegato

Secondo una ricerca diretta da Oliver Kennedy, dell'University of Southampton

Infarto, nel 30% dei casi c’è lo zampino del sistema immunitario

Studio Gemelli, al via cure su misura per i diversi tipi arresto cuore

Tumore al polmone, dopo 40 anni cambia la cura d’attacco

Sì di Aifa a immuno-oncologia, 70% pazienti vivo a un anno

Riabilitato il sugo con soffritto di cipolla e aglio, fa bene al cuore

Studio, la cottura lunga sprigiona molecole benefiche per la salute

Cassazione conferma maxisequestro spaghetti ‘made in Turkey’

'Indicazioni fallaci'. Respinto ricorso ad pasta 'Garofalo'

Penne rigate Combino richiamate da Lidl e dal produttore

“Pasta Zara”, per possibile presenza di tracce di soia. Rischio per gli allergici

Pediatri Usa, stop ai succhi di frutta sotto l’anno età

Non sono un buon sostituto della frutta fresca e servono solo a consumare più zucchero e calorie

Torna la pasta da grani antichi, +250 volte in 20 anni

Nel 2017 record 2,5 mln di kg per lo storico 'senatore' Cappelli

Scagionato il Viagra, assumere la pillola blu non provoca melanoma

Studio dei ricercatori della New York University, l'aumento dei casi dipende da un maggior numero di diagnosi

Le sigarette light? Sono più pericolose di quelle normali

Associate all’aumento di adenocarcinoma, comune tumore al polmone