lafucina.it
Politica

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video

Gli esperti studieranno attentamente il filmato per ottenere indizi

Pubblicato il 03/09/2014 da La Fucina

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Oggi gli esperti inizieranno ad esaminare attentamente il nuovo filmato diffuso dall'Isis, confrontandolo con il primo, in modo da raccogliere indizi per capire chi sono i responsabili e individuare il luogo dove è stato registrato il video.A prima vista i due video possono sembrare identici, ma se guardati attentamente, si notano dettagli minori che forniscono informazioni che potrebbero tornare utili nelle indagini. Il video che mostra i momenti precedenti all'esecuzione del reporter Steven Sotloff è stato diffuso tramite internet nel pomeriggio di ieri.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Entrambi i reporter indossavano una tuta arancione, erano inginocchiati e avevano le mani legate dietro la schiena. Sono stati presumibilmente decapitati, scrive il Daily Mail, in un luogo deserto in collina dalla mano sinistra di un uomo col volto coperto, che probabilmente è lo stesso in tutti e due i filmati.

L'ASPETTO DI SOTLOFF:


La barba e i capelli di Steven Sotloff sono cresciuti da quando era comparso nel primo video, che è stato pubblicato il 19 agosto. Questo significa che il video di Sotloff è stato girato parecchi giorni dopo quello di Foley. Sebbene non sia una prova schiacciante, questo e altri indizi lo fanno pensare, mentre alcuni pensano che i due giornalisti siano stati uccisi assieme.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


gbnnn

TEMPO::


Il presunto boia fa riferimento a ai recenti raid americani. Pare che Sotloff sia stato ucciso in un momento successivo alla morte di Foley, nonostante alcuni sostengano che le esecuzioni sono avvenute negli stessi istanti e che la pubblicazione del video sia stata ritardata in modo da amplificare il messaggio.Il riferimento agli scontri di Mosul Dam del mese scorso e di Amerli, che è stata bombardata il fine settimana scorsa indica che il video è recente.

LUOGO:


Nel video di Sotloff ci sono pochi indizi, mentre in quello di Foley si intravedevano un sentiero e una pianura verde in lontananza, che aveva portato l'esperto Higgins a ipotizzare che il filmato fosse stato registrato nei pressi della capitale dello Stato Islamico, Raqqa. Probabilmente gli jihadisti lo hanno notato e hanno deciso di girare il nuovo video con un background un po' diverso: si vede solo un promontorio sullo sfondo.

L'UOMO COL VOLTO COPERTO:


Ha lo stesso accento, tipico del sud dell'Inghilterra, dell'uomo del primo video e dice "Obama, sono tornato".

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video


Sei su Facebook? Fai girare la foto!

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.

Giornalista americano decapitato: gli indizi dal video






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Formaggio ritirato contaminato da Listeria

Lotto di produzione 04827 di taleggio Dop a latte crudo

La caffeina potrebbe ridurre il rischio di morte tra le donne

Ma gli uomini non hanno lo stesso beneficio

Alzheimer, i 10 segnali che non bisogna sottovalutare

Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale dell'Alzheimer

Intossicati da falso zafferano, nuovo caso a Modena

Responsabile nei giorni scorsi della morte di una coppia di coniugi veneti.

Chikungunya: 86 casi in tutto, 10 nuovi nel Lazio

Ad oggi sono 86 le persone colpite dal virus

Farmaco anti-diabete riduce l’aggressività del cancro alla prostata

E' la metformina. Sesti (Sid), promettenti ricadute su pazienti

Un milione di mamme maltrattate durante il parto

Ricerca Doxa, per una donna su 4 azioni lesive della dignità

Emicrania sconfitta stimolando il nervo vago dall’esterno

Con un apparecchietto che il paziente può applicare sul collo e senza dolore

L’etichetta cambierà colore se il cibo è andato a male

Ricerca Usa, nanostrutture diventano 'sentinelle' di qualità

Una pausa nella dieta può aiutare la perdita di peso

La 'chiave' del successo starebbe nel riavvio del metabolismo

Oms, Italia indietro su prevenzione ictus e attacchi cuore

Nel mondo malattie non trasmissibili fanno 15 mln morti

Chikungunya: Lorenzin, è dolorosa ma non esiste un vero pericolo sanitario

A novembre G7 su come il cambiamento climatico incide sulla salute

Quel dolore insopportabile causato dal Fuoco di Sant’Antonio

La nevralgia post-erpetica colpisce 30mila persone, il 20% di coloro che hanno l'Herpes Zoster

Yoga e meditazione, 25 minuti ‘accendono’ il cervello e l’energia

Grazie a rilascio endorfine e aumento flusso sanguigno

Verso nuovi test per diagnosticare l’Alzheimer ma manca la cura

Il 21 giornata mondiale, in Italia 600 mila malati, e aumenteranno