lafucina.it
Politica

I musulmani lanciano #BurnISISFlagChallenge

Bruciano le bandiere e pubblicano video e foto sui Social Network

Pubblicato il 08/09/2014 da La Fucina

I musulmani lanciano #BurnISISFlagChallenge


Centinaia di musulmani nelle ultime ore stanno manifestando tutta la loro collera contro lo Stato Islamico. E dopo i primi video di protesta possiamo parlare di una vera e propria catena che ha inondato la Rete. I musulmani lanciano una sfida proponendo la loro versione dell'Ice Bucket contro Israele e bruciano la bandiera del gruppo terroristico. Numerosi i video e le foto che sono apparsi su Twitter su YouTube e sui vari social network. Immagini molto dure che mostrano attivisti americani in Libano dar fuoco alla bandiera jihadista nera.  "L'ondata di disgusto viene dopo le decapitazioni nauseanti di due giornalisti americani che sono stati anche denunciati dall'odio religioso Abu Qatada" (Fonte). I primi video fanno capo a un gruppo di studenti in Libano. Anche a Londra gruppi musulmani organizzati hanno manifestato la loro rabbia bruciando la bandiera dello Stato Islamico. Outrage è il nome del movimento che utilizza le hastags #BurnISISFlagChallenge e #BurnISIS. E proprio in queste ore una foto scattata a Londra e pubblicata su Twitter sta facendo il giro del mondo. L'immagine mostra un gruppo di manifestanti che incendiano una bandiera. Il messaggio è chiaro: "La versione del mondo arabo dell'Ice Bucket sfida". Una seconda foto riprende una donna di mezza età che tiene in mano una bandiera consumata dalle fiamme. Il commento che accompagna l'immagine urla: "Bruciate quella bandiera! Uccidete gli sbandieratori!". Non solo foto ma anche video su YouTube. Uno in particolare che ha già superato le 100.000 visite invita la gente a seguire l'esempio e fare lo stesso: "Io nomino tutto il mondo per la #BurnISISFlagChallenge. Avete 24 ore, Forza!". Va puntualizzato che anche Qatada, recentemente estradato dalla Gran Bretagna in Giordania con l'accusa di terrorismo, ha condannato le tattiche barbare impiegate dallo Stato islamico. Parlando ai giornalisti sulle decapitazioni di James Foley e Steven Sotloff, ha detto: "I giornalisti non dovrebbero essere uccisi perché sono messaggeri della verità". (Fonte)

I musulmani lanciano #BurnISISFlagChallenge






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Qual è la differenza tra marmellata e confettura?

Sapevate che i due termini non sono affatto sinonimi?

Livelli di rame troppo alti nel vino Barbera

Lotti ritirati

La bevanda fatta in casa ideale per abbassare la pressione

Tra gli ingredienti ci sono alcuni alimenti indicati per chi soffre d'ipertensione

10 luoghi comuni sull’alimentazione assolutamente falsi

La maggior parte delle credenze in ambito alimentare sono completamente false

Meno zuccheri nelle bibite ridurrebbe le malattie legate all’obesità

Meno incidenza di ictus, diabete e cancro ai reni

Dado vegetale: 10 buoni motivi per non usarlo

Il dado industriale contiene ingredienti controversi che sarebbe bene evitare

Trovate larve nelle confezioni di Fiocchi di Avena

Lotto sospeso

I micrortaggi tengono a bada il colesterolo e non fanno ingrassare

Dando una grossa mano al cuore

Il formaggio più puzzolente del mondo

Il Vieux Boulogne è una meraviglia, ma l'odore che emana non è molto gradevole

I grassi della frutta secca e della soia difendono dal diabete

Tutto merito degli omega 6

I 5 Antibiotici naturali che combattono le malattie

Un rimedio naturale per evitare effetti collaterali

Condire l’insalata con l’olio di semi di soia sarebbe meglio

Secondo un nuovo studio aiuta l'assorbimento dei nutrienti

Le proprietà del prezzemolo, una gustosa pianta anticancro

Il prezzemolo è un'ottima fonte di miricetina, potentissima sostanza anticancro

Cavolo, un vero antibiotico naturale

Protegge il cuore, contrasta il cancro e migliora la digestione

Meno disturbi articolari con 45 minuti di attività fisica a settimana

Studio pubblicato sulla rivista Arthritis care & research