lafucina.it
Società

Il cane-ragno che terrorizza il web

L'ultimo scherzo di Sylwester Wardega è già un successo su YouTube

Pubblicato il 09/09/2014 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Il cane-ragno che terrorizza il web


Avete idea di come possa reagire un uomo o una donna inseguito da un ragno gigante? Prendete un cane, mettetegli addosso un abitino peloso con tante zampette stando attenti ai dettagli, che siano credibili, e il successo è garantito! E' questa l'ultima moda del web! Mettere paura alla gente, farla spaventare e poi strapparle un sorriso. Sylwester Wardega è famoso su Youtube per i suoi scherzi ma questa volta ha decisamente superato se stesso. L'ormai celebre cane travestito da ragno è diventato una vera celebrità. Il simpatico quadrupede si chiama Chica e i video che lo vedono protagonista di scherzi ai passanti hanno già collezionato oltre 8milioni di visualizzazioni. Ma l'autore di questi scherzi dell'orrore non lascia nulla al caso. Oltre al travestimento del cane, anche le scenografie delle candid camera sono terrificanti: ragnatele, corpi finti, suoni e rumori! Nessuna delle vittime poteva immaginare che sotto quel corpo peloso si nascondeva un cagnolino! Il web è impazzito, tutti vogliono vedere il video e la celebrità del giovane burlone polacco è schizzata alle stelle. In fondo, aldilà delle solite critiche, anche questa merita di essere chiamata creatività. Ultimamente il trucchetto dello scherzo è tornato di moda e spesso viene utilizzato per promuovere prodotti pubblicitari, film, brand di moda e anche videoclip musicali. Chica il cane-ragno ha realmente terrorizzato i poveri passanti che ignari se lo sono visto attraversare la strada, uscire da un ascensore, sbucar fuori da un muretto, camminando indisturbato tra i piedi delle vittime che ci hanno regalato reazioni davvero divertentissime! Insomma dopo lo spavento iniziale il divertimento è garantito.

Il cane-ragno che terrorizza il web






La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Uova contaminate: analisi su campioni di uova, carne di pollame e ovo-prodotti

Zooprofilattico Abruzzo eseguirà le analisi

Tutti i benefici del fico

Il fico è un frutto autunnale ricco di proprietà nutritive e benefici per il nostro organismo

El Pais, mojitos in spiaggia sono un ‘nido batteri’

Analizzate bevande e panini di venditori ambulanti in Spagna

Malattie croniche ai polmoni, salgono i morti nel mondo

Per fumo e smog registrati 3,2 milioni di decessi nel 2015

Uova contaminate, Ue: “15 Paesi coinvolti, anche l’Italia”

L'Italia figura tra i 15 Paesi ad aver ricevuto uova dalle aziende coinvolte nello scandalo delle uova al Fipronil

Isolato nell’intestino un batterio che ‘cura’ la sclerosi multipla

Verso nuova era della medicina con i 'farma-microbi'

Sos caldo in farmacia: boom integratori e controllo pressione

Gli italiani cercano aiuto in farmacia contro i disagi da caldo

Matcha, il tè verde ricco di antiossidanti

Un articolo apparso su Food Research International ha concluso che potrebbe migliorare anche l'attenzione e la memoria

Scoperta una nuova mutazione genetica che causa l’infertilità maschile

Previene la formazione delle cellule che servono per la produzione dello sperma

Basta poco alcol al giorno per aumentare il rischio di tumori della pelle

Non riguarda il melanoma, l'ipotesi e' che l'etanolo possa impedire la riparazione del Dna

Lo yoga ha effetti positivi sulla depressione

Lo sostengono diversi studi presentati lo scorso 3 agosto a Washington

L’allattamento riduce il rischio di tumore al seno nelle mamme

Ogni cinque mesi in più il rischio è inferiore del 2%

Penny Market richiama lotto di Acqua Monteverde minerale naturale

Possibile presenza di corpi estranei, in particolare di pulviscolo e particelle di natura inorganica inerte

Germania, ritirate dal mercato milioni di uova olandesi contaminate

Milioni di uova provenienti da Olanda e Belgio ritirate dagli scaffali dei supermercati tedeschi

Bere moderatamente vino abbassa il rischio demenza

Ecco i risultati di un imponente studio durato trent'anni