lafucina.it
Politica

Disoccupazione in Italia: 44% inattivi

In Italia oltre 20 milioni di persone non vogliono lavorare

Pubblicato il 18/09/2014 da La Fucina

Disoccupazione in Italia: 44% inattivi

 Occupazione/Disoccupazione: l'Italia è messa malissimo. E al momento i piani del Governo non garantiscono nessun miglioramento. Appendiamo dal FattoQuotidiano (in un articolo pubblicato la scorsa estate) che nel BelPaese lavora meno di un italiano ogni due. La percentuale di italiani inattivi ha da tempo raggiunto il 44%. Peggio di noi c'è solo la Grecia. Il tasso di occupazione è attualmente del 48,7% e ci colloca al penultimo posto nell’Eurozona. Lo rivela uno studio dell’Associazione Bruno Trentin della Cgil realizzato elaborando i dati dell’Istat tratti dalla Rilevazione Continua sulle Forze di Lavoro. Il tasso di occupazione presenta una sostaziale anomalia. In Italia, se il tasso di disoccupazione si può dire in linea con la media europea (12,2% in Italia e 11,9% nell’Eurozona a 18, secondo i dati del 2013) quello di occupazione invece fa venire i brividi: quasi 8 punti inferiore rispetto alla media europea (48,7% in Italia, 56,2% nell’Eurozona a 18, secondo i dati del 2013). I Paesi europei maggiormente colpiti dalla crisi (insieme all'Italia) sono: Spagna, Grecia, Portogallo e Irlanda. Qui il tasso di disoccupazione è superiore al nostro, ma lo è anche quello di occupazione (ad eccezione della Grecia). Il problema sta, leggendo l'analisi pubblicata dall'Associazione Bruno Trentin, nel fatto che in Italia la percentuale di popolazione inattiva è altissima. Supera il 44%, mentre la media europe è del 36%. Più di 20 milioni di persone circa non cercano oppure non vogliono lavorare. E'possibile identificare anche il profilo di chi non vuole lavorare (in età compresa tra i 15 e i 74 anni): studenti, pensionati, casalinghe o persone che semplicemente non cercano e non sono disponibili a lavorare. Tra queste, però, quelle inattive che vorrebbero lavorare, ricomprese dall’Istat nelle ‘forze di lavoro potenziali’, sono oltre 3,2 milioni. (Fonte) Queste persone non vengono considerati nel calcolo del tasso di disoccupazione, perché non possiedono le due principali condizioni per essere inserite tra i disoccupati standard ovvero essere disponibili ad iniziare a lavorare entro due settimane ed effettuare una ricerca attiva di lavoro. Nella sola eurozona ci sono 18,552 milioni di disoccupati. Se si conta invece l’Unione europea, la cifra sale a quota 25,184 milioni. Nel cuore dell’eurozona i tassi di disoccupazione restano bassi. Austria e Germania guidano la classifica dei migliori, con un tasso del 4,7% e del 5,1% rispettivamente. Nella classifica dei peggiori al primo posto troviamo l’Italia. (Fonte) Europa - tasso di disoccupazione (leggi) Europa - tasso di occupazione (leggi)

Disoccupazione in Italia: 44% inattivi

 





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Menopausa precoce si tiene a bada con tofu, soia e pane nero

Consumare molte proteine vegetali è il segreto per allungare potenzialmente la propria vita riproduttiva

Lorenzin, da luglio defibrillatori in tutti gli impianti sportivi

Firmato decreto con ministero dello Sport. Lotti, mantenuta promessa

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

Caldo, l’allarme del cardiologo: “Rischio svenimenti e aritmie”

Molti anziani finiscano in pronto soccorso per malori legati al gran caldo

Come sbiancare il bucato con l’aspirina

Un metodo semplice ed efficace

Allarme colazione, per 10 mln ‘addio’ al modello italiano

Indagine Aidepi, tra falsi miti condanna grassi e no carboidrati

Lettini solari,in 30 anni hanno fatto aumentare tumori pelle

Oms, ogni anno causano 450mila casi tra Usa, Europa e Australia

Tumore al rene, in Italia 120 mila persone vive dopo la diagnosi

Lorenzin: “Dolorosissima morte bimbo ucciso da morbillo”

Bisogna rispettare la medicina e le verità scientifiche per fare il bene dei nostri figli

Muore bimbo di 6 anni per complicanze da morbillo

Affetto da leucemia, ricoverato a Monza. Contagiato da fratelli non vaccinati

L’estratto di uva può proteggere contro il cancro al colon

Bene i test sugli animali, agisce sulle staminali tumorali

Sciroppo per la tosse ritirato dagli scaffali

Allarme nelle farmacie

I dolcificanti aumentano il rischio di diabete

Peggio dello zucchero, aumentano il rischio di diabete e obesità

Diabete, dai broccoli una sostanza utile per il controllo della glicemia?

Il sulforafano potrebbe rivelarsi utile per il trattamento del diabete di tipo 2

Morbillo, Oms: “In Europa oltre 5mila casi, il 43% in Italia”

Preoccupazione per la situazione attuale