lafucina.it
Società

USA ebola: infranto il protocollo durante trasporto

Il video girato nella pista dell'aeroporto Love Field di Dallas

Pubblicato il 16/10/2014 da La Fucina
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

USA ebola: infranto il protocollo durante trasporto


L'alto rischio di contagio del virus ebola non sembra spaventare tutti, come si può vedere dal video girato durante il trasporto all'Emory University Hospital di Atlanta di un'altra infermiera che ha contratto il virus. Tra il personale sanitario che trasporta l'infermiera c'è un uomo vestito normalmente, senza indumenti protettivi e con occhiali da sole e una busta gialla in mano. Poi l'uomo, che non è stato identificato, prende un oggetto che pare essere un container da uno degli infermieri vicini, lo appoggia sulla scaletta dell'aereo e va via. Dopo ricompare nel video mentre uno degli infermieri esce dall'aereo con una borsa rossa, che l'uomo prende in mano e dà ad uno di loro. American Medical Response, che gestisce il servizio di ambulanza che ha portato l'infermiera allo scalo, ha fatto sapere che l'uomo non è un loro dipendente, ma probabilmente un membro dell'equipaggio diretto verso Atlanta. Non si conosce il motivo per cui il presunto membro dell'equipaggio non abbia indossato la tuta prevista dal protocollo sia negli USA che nel resto del mondo.

Il virus ebola deve preoccuparci?


Molti si chiedono se la malattia che ha già provocato più di 4.000 vittime in Africa occidentale e i primi casi in USA, Spagna e Germania deve preoccuparci. In un altro articolo abbiamo spiegato come, messa a confronto con altre malattie, l'ebola sembra non essere più pericolosa della TBC, per fare un esempio. È vero che il tasso di mortalità è molto alto: è la terza malattia dopo rabbia e HIV, seguita dalla tubercolosi. Ma è anche vero che il rischio di contagio non è poi così alto come ci fanno credere: tubercolosi, poliomielite, dengue, e malaria hanno un maggiore tasso di contagio, come si può vedere nel grafico sotto:940_MicrobescopeAnthony Banbury, capo della missione Onu che in Africa Occidentale, ha detto che il virus “potrebbe mutare e diffondersi per via aerea se l’epidemia non viene tenuta sotto controllo”, ma l'OMS ha rassicurato i cittadini che la trasmissione non avviene per via aerea. Sono dichiarazioni contrastanti che rischiano di confondere e allarmare la gente. Inoltre, è importante far notare, in Africa occidentale l'epidemia di Ebola è scoppiata perché si è diffusa nelle città, dove le condizioni di vita della popolazione sono pessime, e per via dei riti funebri che favoriscono il contagio.

Seguici su Facebook se ti interessano le nostre notizie

Puoi seguirci anche su Twitter e Google+.Fonti: NBC; La Fucina





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI



  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Salmonella in salsiccia italiana, parassiti nello sgombro

45 prodotti ritirati in Ue

Dott Berrino: Ecco come depurare stomaco e intestino

Come preparare la vellutata di lenticchie rosse

Oggi prepariamo una gustosissima velluta di lenticchie rosse, ottime per il nostro organismo

Arriva il dispositivo che corregge le orecchie a sventola

Si tratta di una clip rivestita in oro biocompatibile a 24 carati

Emma, la bimba coraggio di 7 anni non ce l’ha fatta

Dott Mozzi: Il glutine piu’ nocivo del tabacco

I trucchi per risparmiare quando si fa la spesa

Fino a 4mila euro il risparmio all'anno per una famiglia

Comprano le banane: centinaia di ragni velenosi invadono casa

Fertility day: ritirato opuscolo e aperta indagine

Revocato l'incarico al direttore della comunicazione. Polemica anche perchè le foto, accusate di razzismo, era state usate in altre occasione

Dott. Mozzi: come abbassare il colesterolo

Ragazzo di 16 anni stroncato da una malattia rara

Europarlamento prolunga le agevolazioni per le arance sudafricane

Proteste di alcuni deputati e dei produttori siciliani e calabresi

La tisana che attiva il metabolismo e fa dimagrire

Dott. Mozzi: mal di testa e alimentazione

«Mi fa male la gola»: Marco muore in ospedale a 23 anni

Otto medici sono indagati per la morte di Marco Fabbris giovedì mattina all'ospedale di Adria