lafucina.it
Cibo e Salute

L’aglio crudo dimezza il rischio di tumore ai polmoni

L'articolo pubblicato sulla rivista Cancer Prevention Research

Pubblicato il 18/12/2014 da La Fucina

L'aglio crudo dimezza il rischio di tumore ai polmoni


Le persone adulte che consumano aglio crudo regolarmente si ammalano meno di cancro ai polmoni. E il discorso vale anche per i fumatori: l'aglio riduce il rischio che si ammalino di tumore ai polmoni di circa il 30%. La ricerca è stata condotta dallo Jiangsu Provincial Centre for Disease Control and Prevention e pubblicata sulla rivista scientifica Cancer Prevention Research. L'aglio è un alimento che porta numerosi benefici al nostro organismo e da sempre gli sono attribuite qualità terapeutiche: nel corso dei secoli è stato impiegato come rimedio naturale per l'impotenza, il mal di stomaco, i problemi cardiaci e di circolazione. Gli studi precedenti avevano suggerito che l'aglio può proteggere i polmoni da vari disturbi, portando a pensare che sia la miglior medicina presente in natura.

L'aglio crudo dimezza il rischio di tumore ai polmoni, lo studio


Gli scienziati del Jiangsu Provincial Centre for Disease Control and Prevention hanno confrontato di dati di 1.424 pazienti che avevano contratto tumore ai polmoni con quelli di 4.500 adulti sani, e li hanno poi chiesto loro quali fossero le loro abitudini alimentar, il loro stile di vita, se consumassero aglio crudo e quante sigarette fumavano. I risultati dello studio hanno mostrato che chi mangiava aglio crudo almeno due volte a settimana aveva il 44% di probabilità in meno di ammalarsi di tumore ai polmoni. Questo rischio nei fumatori si aggira attorno al 30%. L'effetto benefico che l'aglio ha sull'apparato respiratorio è dovuto ad una sostanza presente nell'alimento, l'allicina, che si ottiene quando l'aglio viene schiacciato o tagliato, e svolge un'azione antiossidante riducendo i danni dei radicali liberi. Per godere dei benefici dell'aglio è necessario consumarlo crudo, in quanto l'allicina si degrada rapidamente durante la cottura. Oltre ad essere un alimento ottimo per la prevenzione del tumore ai polmoni, l'aglio svolge anche altre funzioni, benefiche per il nostro corpo: alcuni studi sembrano mostrare che "l'aglio inibisce la sintesi del colesterolo per inibizione della idrossimetil-glutaril-CoA reduttasi con un meccanismo di azione simile a quello delle statine", spiega il sito My-personaltrainer. Questo alimento, per di più, se consumato continuamente esercita un effetto protettivo a livello cardiovascolare.Forse potrebbe interessarti questo video: Come sbucciare l’aglio senza sporcarsi le maniIscriviti a questo gruppo se ti interessano notizie di salute e alimentazione

Fonti: Telegraph; Panorama; La Fucina; My Personal Trainer





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI



  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Zika in Europa, nato in Spagna primo bimbo con microcefalia

Nato il primo bambino con microcefalia provocata da lvirus Zika in Europa

Stare seduti aumenta rischio cuore, ma solo oltre 10 ore

Esperti, sotto questa media non sembrano esserci effetti

Rischio salmonella, uova crude vietate a Riccione

Ordinanza del sindaco rivolta agli esercizi pubblici e alle mense

Occhiali e dentiere gratis a indigenti

Progetto medicina sociale fino ottobre, 40% assistiti italiano

Smettere di fumare diminuisce anche l’assunzione di alcol

Studio sfata mito che rinunciare a sigarette porti a bere di più

Alcolici causano 7 diversi tumori, più si beve più rischio sale

Non ci sono consumi 'sicuri', mezzo mln morti anno mondo

Colesterolo alto: cosa mangiare in estate per abbassarlo

Ecco i cibi da mangiare e quelli da evitare

Ospedali italiani nel mirino dei pirati informatici

Un software infetta i sistemi informatici e cripta i dati della vittima

Lorenzin: «Vaccini? Non esiste il diritto di dire no»

Si mette a rischio la salute degli altri

Zibido, scooter contro ambulanza

Vespe e api pungono 5 mln italiani l’anno, rischio allergie

8 su 10 sviluppa reazione allergica, in alcuni casi grave

Allarme Tbc, esperti: “E’ un’emergenza sanitaria trascurata, che va arginata”

Casi in aumento, da Fondazione Gimbe linee guida in italiano

Gran Sasso, escursionisti precipitano dal monte Camicia: due morti

Caldo: bere poco e pressione troppo bassa i nemici del cuore

In guardia gli anziani:no sport eccessivi e montagna se ipertesi

Pappe fatte in casa per il bebè? Poco sane

Troppo grasse e meno sane di quelle industriali