lafucina.it
Cibo e Salute

Yogurt Vitasnella, Activia o Müller 0%: quale il migliore?

Pubblicato il 13/01/2015 da Chiara Cevoli

Il bancone frigo ne è invaso: tantissimi marchi, tante tipologie di prodotti e tantissimi gusti. Stiamo parlando dello yogurt. Con o senza frutta, alcuni con cereali, alcuni con gusti molto particolari, grassi magri: insomma di scelta ce n’è molta, ma sono tutti uguali? Ci sono yogurt peggiori e migliori?

Cos’è e come si Produce lo Yogurt?

 Lo yogurt è latte fermentato con 2 batteri: Lattobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus. Il primo passo nella produzione dello yogurt è la concentrazione del latte per eliminare circa il 10% dell’acqua che naturalmente contiene, successivamente viene omogenizzato. Il latte è poi pastorizzato, raffreddato e inoculato con i 2 fermenti lattici: Lattobacillus bulgaricus e Streptococcus thermophilus. Durante la fermentazione i batteri crescono e si moltiplicano utilizzando come nutrimento proprio il lattosio. Al termine della fermentazione lo yogurt viene raffreddato a 4°C e conservato a questa temperatura fino alla vendita.

Vitasnella, Activia o Müller 0%?

 Tra gli yogurt i preferiti da chi sta a dieta (e non solo), sono quelli light alla frutta: prodotti a partire da latte scremato hanno lo 0% di grassi. Di questa categoria analizziamo alcuni noti marchi: con ingredienti e tabelle nutrizionali a confronto cerchiamo di capire quale tra le proposte del banco frigo è la migliore.

Danone Vitasnella Fragola in Pezzi -Zero grassi

 Ingredienti: Yogurt magro, preparazione di frutta 13% (fragole 56%, fruttosio, oligofruttosio, addensanti: E1422, carragenina; colorante: E120; aromi, edulcoranti: acesulfame K, sucralosio).11

Activia Zero Fragola

 Ingredienti: Latte scremato fermentato con Lactobacillus bulgaricus, Streptococcus thermophilus e Bifidobacterium, preparazione di frutta 13% (fragole 56%, fruttosio, oligofruttosio, addensanti: E1422, carragenina; colorante: E120; aromi, edulcoranti: acesulfameK, sucralosio).22

Muller 0% Frutta e Gusti Fragola e Fragoline

 Ingredienti: Yogurt magro (latte scremato e fermenti lattici vivi), fragole, acqua, zucchero, sciroppo di glucosio-fruttosio, fragoline, zucchero d’uva, succo concentrato di barbabietola, aroma.33Sia l’Activia che il Vitasnella contengono addensanti: in teoria uno yogurt di qualità non ne dovrebbe contenere. Tra questi troviamo la carragenina su cui in molti hanno puntato il dito perché sembrerebbe avere un effetto infiammatorio a livello intestinale. Activia e Vitasnella hanno anche altro in comune: il colorante E120-Cocciniglia. Responsabile del colore rosa-rosso alle preparazioni a cui viene aggiunto, è isolato dagli insetti e può causare, in soggetti sensibili, reazioni cutanee. In entrambi si trovano poi i dolcificanti (edulcoloranti in etichetta) i cui effetti sulla salute non sono stati ancora ben chiariti. Secondo recenti studi sembrerebbero aumentino il rischio di sviluppare intolleranza al glucosio.Il Müller contiene molti più zuccheri rispetto alle altre due tipologie di yogurt e tra questi lo sciroppo di glucosio-fruttosio. Lo sciroppo di glucosio-fruttosio è un dolcificante ottenuto dall’amido di mais o dalla fecola: è utilizzato in moltissime preparazioni industriali per rendere gli alimenti molto dolci (ha infatti una dolcezza superiore rispetto al normale zucchero). Tanti sono i dubbi nel mondo scientifico circa la sicurezza di questo ingrediente. I grassi in questi yogurt saranno anche pochi, ma sono arricchiti da una miriade di ingredienti che in uno yogurt non dovremmo trovare ma che sono necessari a coprire la forte acidità dello yogurt. Ma lo yogurt nasce come alimento acido, e così deve essere consumato.Quale il migliore?Non c’è uno yogurt migliore, i primi due sono praticamente identici, il Müller è troppo ricco in zuccheri. Quindi? Al supermercato comprate lo yogurt bianco magro ed aggiungete voi stessi un frutto a pezzi nel vasetto. Solo così gusterete un vero yogurt alla frutta.Seguimi su Facebook





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI
Chiara Cevoli

Chiara Cevoli
Biologa Nutrizionista

Laureata in Biologia Applicata alla Ricerca Biomedica presso l'Università di Roma La Sapienza nel 2009 con lode, mi sono da subito interessata alla tematica dell'alimentazione frequentando diversi corsi e collaborando in alcuni Ospedali del Lazio come volontaria. Negli anni successivi è quindi iniziata la mia attività come Biologo Nutrizionista ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista

Arriva la Dieta vegana in versione Mediterranea

Da cereali a olio di oliva,alimenti tutti derivati da tradizione

4 cose sui pompelmi che non sapevi

Per esempio che l'estratto dei semi hanno potere battericida e antimicotico

10 ottime ragioni per portare in tavola il radicchio rosso

Moltissimi benefici per la nostra salute

Qual è la differenza tra arancia bionda e rossa?

Le arance rosse sono ricche di antocianine

Latte per neonati ritirato dai supermercati per rischio salmonella

Allarme salmonella per alcuni lotti di latte artificiale

Ecco perché vale la pena mangiare i cachi

Racchiudono straordinarie proprietà per il nostro organismo

I cibi che contengono Vitamina E (e ci proteggono da moltissime malattie)

La Vitamina E è preziosa contro diabete, demenza senile, malattie cardiovascolari e gastrointestinali

5 straordinarie proprietà dell’arancia

Ecco perché mangiare le arance durante i mesi invernali

Aglio, scoperta proprietà straordinaria per la salute

Composto chimico in grado d’impedire le comunicazioni tra i batteri

La dieta per eliminare glifosato e pesticidi dal nostro organismo

L'esperimento di una famiglia italiana con 2 bambini, test sulle urine

Bello preparare i dolci di Natale, ma mai mangiare l’impasto crudo

Esperti, farina può ospitare il batterio Escherichia Coli

Chi beve caffè soffre meno di malattie cardiache, diabete e disturbi epatici

Lo studio dell'Università di Edimburgo