lafucina.it
Medicina

Melatonina contro Parkinson e Alzheimer

La melatonina è un elemento cardine della vita e impedisce alla cellula sana di morire

Pubblicato il 09/03/2015 da Giuseppe Di Bella
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Cosa fa la melatonina sulla cellula sana? Le impedisce di morire. Se si vuole fare una terapia veramente causale, fisiologica e ragionata del Parkinson e dell'Alzheimer negli anziani l'elemento cardine è la melatonina, che impedisce la morte delle cellule del cervello. La melatonina è un elemento cardine della vita: l'esposizione a linee ad alta tensione e campi elettromagnetici perché è pericolosa? Abbassa la melatonina nel sangue e tutte le volte che un individuo ha un abbassamento della melatonina è a rischio, o di tumore o di alterazioni dello stato cognitivo, del suo rendimento psicofisico, degli stati di ansia, di irrequietezza, di irritabilità, di difficoltà di concentrazione, coincidono con l'abbassamento della melatonina. Ma quella che funziona non è quella che trovate in giro: deve avere un legame di idrogeno con l'adenosina, quella formulata da mio padre, perché? Perché nel sangue circola così, nel sangue c'è melatonina, legame di idrogeno con adenosina. Perché impedisce la morte delle cellule celebrali? Perché tre molecole di queste, ognuna delle quali è a un livello spaziale, messe una sopra l'altra, essendo adenosin-monofosfato, tre insieme formano adenosin-trifosfato. Questa è la base energetica della vita, se manca quella le cellule del cervello se ne vanno, la morte cerebrale è soprattutto la carenza di ATP, per cui se io gliele veicolo dentro, perché la melatonina è un pass-partout e passa dappertutto con o senza recettori. Porta l'ATP dentro la cellula cerebrale, ne impedisce la morte, o perlomeno la rallenta e io quel patrimonio iniziale che ho di cellule cerebrali lo conservo il più a lungo possibile.Se io faccio una prevenzione con i retinoidi, la cui emivita è enormemente esaltata dalla presenza di vitamina E nella soluzione di mio padre, che ne impedisce l'ossidazione, per cui ne esalta enormemente la funzionalità e l'efficienza. Nello stesso momento in cui con il betacarotene mi va a stabilizzare il potenziale della membrana cellulare. Non solo, ma altissime dosi di vitamina E, come nella terapia, portano a zero i radicali liberi e portano a zero i processi ossidativi; e in questo c'è una perfetta sinergia e interazione con la melatonina. Per cui l'uso prolungato nella prevenzione dei tumori e delle malattie degenerative, della soluzione dei retinoidi, i tre retinoidi cardine, base, più altissime concentrazioni di vitamine E, più melatonina biologica realizzano la stabilizzazione della membrana cellulare, l'abbattimento dei radicali liberi, delle reazioni ossidative, l'esaltazione massima dell'immunità, la stabilizzazione del DNA e il decremento massimo che possiamo ottenere di rischio della mutazione, perché sono antimutagene. AIUTA LA FONDAZIONE DI BELLA ONLUS DONANDO QUI

banner-di-bella

La prossima puntata sarà giovedì 12/03/2014: Metodo Di Bella come prevenzioneGuarda il servizio di Milena Gabanelli del maggio 2000 sul Metodo Di Bella
 Per informazioni e richieste di chiarimenti medici si prega di contattare direttamente lo studio del Dott. Di Bella a questa pagina. Vuoi contribuire alla ricerca per la terapia per il cancro del dottor Di Bella? Fai una donazione





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI
Giuseppe Di Bella

Giuseppe Di Bella
Medico

Laureato in medicina e chirurgia, specialista ORL - terapia biologica dei tumori -, Presidente della Fondazione Di Bella per lo studio e il trattamento delle patologie neoplastiche e degenerative, Member of Editorial Board of “Neuroendocrinology Letters” Member of Editorial Board of “Activitas Nervosa Superiore Rediviva”, Member of ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

‘Superbatterio’ resiste a tutti antibiotici

Allarme per morte donna

Stress lavoro porta all’infarto, per Tar è causa di servizio

Accolto ricorso funzionario polizia della Liguria

Gli amanti della pasta mangiano meglio, hanno diete più sane

Chi la mangia regolarmente assume più nutrienti fondamentali

Donne esposte da bimbe a fumo passivo più a rischio aborto

Associazione se in casa c'erano due o più fumatori

Lorenzin, firma Lea passaggio storico per sanità italiana

Cosa sono i Lea e come si 'misurano'

Scoperto l’interruttore chiave dell’invecchiamento cellulare

Scoperta chiave per controllare processi legati anche all'incidenza dei tumori

Influenza: già otto morti da inizio epidemia, 63 gravi

Metà in Emilia Romagna, in tutti i casi patologie preesistenti

Il 26% degli italiani rinuncia alle cure

la causa: servizi inadeguati e costi troppo salati

Nutrizionista, pasta e fagioli il top dei piatti’antifreddo’

Piretta, ideale l'abbinamento cereali e legumi caldi, ok pesce

Fumo,mai troppo tardi per smettere,riduce rischio morte

70enni fumatori pericolo triplo di morire prematuramente

Ridurre sale del 10% in 10 anni salvera’ 6 milioni di anni di vita

Studio su 183 Paesi mostra che investire in prevenzione conviene

Riflessologia: benefici del massaggiare le dita della mano

La riflessologia è una terapia manuale che consiste nell’effettuare delle pressioni su determinati punti del corpo la cui energia è connessa a quella di organi interni.

Cosa succede se metti un limone nel forno

I cibi che credevamo sani ma contengono zuccheri aggiunti

Il sondaggio realizzato da un'azienda privata britannica

Troppi zuccheri accorciano la vita, ‘frenano’ gene longevità

Studio su moscerini, più veloce il processo di invecchiamento