lafucina.it
Ambiente

Cucinare senza elettricità con il forno solare

Il dispositivo realizzato da una artigiana sarda

Pubblicato il 08/04/2015 da La Fucina

È utile e pratico e funziona senza elettricità: basta lasciarlo al sole e in poche ore il pranzo è pronto. Stiamo parlando del forno solare, un dispositivo ecologico che permette di cucinare gratis e senza emissioni. Graziella Caria, falegname di Guspini, in provincia di Cagliari, ha creato un prodotto ecologico che ha battezzato "Ecosirio", derivato dal propotipo dell'ecologista Alexander Scano. Leggiamo su L'Unione Sarda:"Il lavoro di due generazioni è racchiuso nel’Ecosirio, il nostro forno solare, che è nato dal prototipo di Alexander Scano, un geniale ecologista. Io l’ho brevettato, ottimizzato e reso bello.È un camera di cottura, cioè una scatola di legno dentro l’altra, e tra le due c’è lana di pecora sarda autoctona l’Edilana, prodotta da Daniela Donato. È un’isolante naturale che trattiene il calore dei raggi solari, catturati da specchi convergenti. Esternamente è rivestito di sughero e ha un coperchio di vetro.Il calore prodotto dal sole, che raggiunge temperature medie tra i 120 e 150 gradi centigradi, cuoce i cibi. Non c’è fiamma e gli alimenti cuociono lentamente senza bruciare. Durante la cottura, inoltre, non c’è necessità che qualcuno controlli, in due 2-3 ore si possono cucinare stufati di verdura, carne, pesce al cartoccio. Tutto senza fumo, emissioni e consumo energetico. Si può cucinare gratis, ovunque ci sia soleIl legno naturale certificato che usiamo, assieme alle colle derivate dai cereali e ai balsami e alle essenze di erbe sarde, rendono il forno solare adatto alla cottura sicura dei cibi. Ad esempio, per la lana di pecora come antiparassitario viene utilizzata l’essenze di lavanda. La natura ha già le molecole che servono per difenderci, spetta a noi cercarle. Per questo collaboriamo con Sardegna Ricerche. Tengo a sottolineare che usiamo materiali sardi, per promuovere il territorio, valorizzando ciò che la terra produce".Grazielle ha ereditato il mestiere di suo padre:"A Guspini, c'è una falegnameria che ha deciso di investire nella ricerca e nell'ecologia. Distinguersi per l'uso di materiali green è stato l'obiettivo di Graziella, raggiunto con la creazione dell'innovativo forno solare.La storia inizia con Sirio Caria che, a soli 12 anni, fu costretto a lasciare gli studi quando suo padre, fuochista delle locomotive delle miniere di Montevecchio, rimase senza lavoro dopo il grande sciopero del 1949. Erano anni difficili, di crisi e fame, ma il giovane Sirio non si perse d’animo. Decise di imparare il mestiere di falegname, aveva talento e volontà tali che il suo futuro sarebbe dipeso solo dal suo lavoro. Alla fine degli anni '50 a Guspini nasce tra montagne di trucioli Graziella Caria, la prima di sei sorelle, nate tutte letteralmente nella falegnameria di Sirio: casa Caria e falegnameria erano un tutt'uno.Graziella cresce affascinata dal lavoro del padre, diventato ormai un vero artista. Vive il legno e lo ama, ma il disgusto per l’odore di petrolchimico delle vernici, proprio non lo sopporta e cresce in lei il desiderio di migliorare il lavoro del padre, con una svolta verde. È lei una delle pioniere in Italia a studiare ed applicare alla lavorazione del legno le innovazioni tecnologiche dell’ecologia. Nel 2006, con due sorelle, fonda a Guspini la prima falegnameria ecologica in Sardegna, e il manufatto simbolo di questa storia è il forno solare".





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

“Presenza di corpi estranei”, ministero Salute ritira crostini

Ecco le marche e i lotti

Ospedale San Camillo a Roma assumerà ginecologi non obiettori

Zingaretti, attuiamo legge 194; Cei, obiezione è un diritto

Meningite, bimbo di 1 anno ricoverato a Cesena

Ricoverato dal 19 febbraio all'ospedale Bufalini di Cesena

Cosa succede al tuo corpo quando mangi un Big Mac?

Ti è mai capitato di mangiare un Big Mac e avere fame mezz’ora dopo?

Richiamati crostini per la presenza di fibra non alimentare

Pam Panorama richiama tre lotti di crostini dorati

Cibo spazzatura crea stessi danni diabete per reni

Una dieta a base di cibo spazzatura puo' causare danni ai reni del tutto simili a quelli causati dal diabete

Ue: in calo vittime di cancro, ma flessione è più lenta tra le donne

Evitati oltre 4 mln morti in 30 anni

Gastroenterologi, il 30% delle gastroscopie e colonscopie che si fanno è inutile

30 milioni bruciati per 500 mila procedure evitabili

Mille euro in busta paga a chi smette di fumare

L'iniziativa di un'agenzia di comunicazione di Sarezzo, in provincia di Brescia

Fumo, la nostalgia può dare una spinta in più per smettere

Studio, campagne no basate su paura, ma che tocchino corde cuore

Meningite, donna in prognosi riservata a Catania

Diagnosticata una meningite da meningococco C

Aifa, prezzi etici o produrremo farmaci anti epatite C in proprio

gi al via trattativa con aziende; Melazzini, cureremo tutti

Infarto e cure, 1 struttura su 2 sotto la soglia di sicurezza di 100 casi l’anno

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute

Lorenzin: “Chiusura definitiva ospedali psichiatrici giudiziari, giornata storica”

Beatrice Lorenzin, ministra della Salute, si dichiara "estremamente soddisfatta"

Farmaci, stop precauzionale ad anticancro seno dopo decessi

Noto anticancro docetaxel nei tumori al seno