lafucina.it
Cibo e Salute

Raccogliete le erbe selvatiche, sono ricche di Omega 3

E fidatevi della gallina felice, perché noi non sappiamo più riconoscere le erbe selvatiche, ma la gallina sì

Pubblicato il 20/04/2015 da Franco Berrino
Copia ed incolla il codice nel tuo sito

Dobbiamo rispettare gli animali, anche se li mangiamo. Il grande problema oggi è che gli animali che noi mangiamo non sono rispettati, sono trattati male. Non c'è nessuna prova scientifica, ma io ci credo, noi mangiamo anche il loro dolore, quindi se mangiamo il cibo animale rispettiamo gli animali e ringraziamoli. Magari ogni tanto trovate un uovo di una gallina felice, di una gallina che sia libera di pascolare nei prati, non la gallina ovaiola a cui diamo porcherie da mangiare, ma una gallina felice. Non credo che dobbiate considerare che sia una grande violenza sull'animale quello di mangiare un uovo di una gallina felice.

Le erbe selvatiche contengono sostanze protettive e Omega 3

 È molto importante mangiare le erbe selvatiche. Non mangiamo più le erbe selvatiche. Le nostre nonne magari erano molto povere, però la minestra la sera c'era per tutti perché andavano a raccogliere le erbe selvatiche, che contengono sostanze protettive, in particolare le erbe di montagna. Adesso è primavera, andiamo a raccogliere il tarassaco, andiamo a raccogliere il silene, andiamo a raccogliere le ortiche. Siccome le erbe selvatiche contengono gli Omega 3, se una gallina le mangia avrà le uova che contengono gli Omega-3. Io dire anche: alla tua gallina dai ogni tanto una manciata di semi di lino, perché sono molto ricchi di Omega 3, che si trovano anche nelle noci e nella soia. Gli alimenti vegetali sono mediamente più poveri di Omega-3 che non il pesce. Fidatevi della gallina felice, perché noi non sappiamo più riconoscere le erbe selvatiche, ma la gallina sì.Forse potrebbe interessarti questo video in cui consiglio ai malati tumorali di NON bere latte





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI
Franco Berrino

Franco Berrino
Medico ed epidemiologo

Laureatosi in medicina e chirurgia magna cum laude all'università di Torino nel 1969 e specializzatosi in anatomia patologica, si è poi dedicato principalmente all’epidemiologia dei tumori. Dal 1975 lavora all’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, dove dal 2002 dirige il Dipartimento di medicina preventiva e ... LEGGI »

Seguilo su:Blog


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

Come pulire e cucinare i cardi

Le sue coste sono molto ricche di acqua e fibre, vitamine B e C, sali minerali

Ecco cosa succede al nostro corpo quando mangiamo cibo da fast food

I risultati di uno studio dell'Università di Bonn

I grani antichi sono davvero più sani di quelli moderni?

E' vero che sono più nutrienti e contengono meno glutine?

Come sbucciare la melagrana in 1 minuto

Ecco un trucchetto per aprire la melagrana facilmente

Mele e pomodori riparano i polmoni degli ex-fumatori

Rallentano il declino della funzione respiratoria anche per chi non fuma

La colazione per non sentire fame fino a pranzo

Sazia a spegne la fame nervosa, è una colazione talmente completa che possiamo evitare lo spuntino

Quante calorie contiene una fetta di panettone o di pandoro?

In ogni fetta sono contenuti 5 cucchiaini di zucchero che ci fa superare la soglia fissata dal OMS

Perché i broccoletti sono così buoni per la salute

Tutte i benefici dei broccoletti e qualche ricetta sfiziosa per cucinarli

10 valide ragioni per consumare i porri

I porri rappresentano un alimento che racchiude sorprendenti proprietà curative e nutrizionali.

Il brodo di pollo in inverno è una vera medicina

Ha un effetto antinfiammatorio con benefici alle vie respiratorie, ecco la ricetta

Listeria nella provola, ritirato un lotto

Il Ministero della Salute ha provveduto al ritiro di un lotto di provola

Se mangi cavolo viola la tua salute ti ringrazierà

Ricco di vitamine, ottimo per la salute degli occhi e per abbassare il colesterolo

Ecco perché mangiare tanto cavolo nero

Ingrediente principale della ribollita toscana, un toccasana contro il freddo

Albero vero o finto: qual è la scelta migliore per l’ambiente?

La vita dei nostri alberi di Natale: prima e dopo

La dieta per arrivare a Natale con la coscienza a posto

La dieta consigliata dal nutrizionista