lafucina.it
Medicina

Appello: Sosteniamo la Fondazione Di Bella

Sosteniamo la Fondazione che sta attraversando un particolare momento di difficoltà economica

Pubblicato il 30/06/2015 da La Fucina

In Italia sono molte le persone che negli anni hanno optato per il Metodo Di Bella nella lotta contro il Cancro. C’è chi lo ha fatto come cura di prima linea, chi come ultima spiaggia. C’è chi non ce l’ha fatta, chi ha migliorato l’aspettativa di vita o chi ha avuto completa remissione di malattia, anche senza alcun intervento chirurgico, laddove altre cure avevano fallito. Tutto scritto e documentato, come direbbe il dott. Giuseppe Di Bella.

Nell’indirizzare i pazienti che bussavano alla porta, nell’assistenza al reperimento dei farmaci, nella definizione della terapia e nella sua evoluzione, la Fondazione ed il dottor Giuseppe Di Bella sono stati determinanti ed hanno giocato un ruolo fondamentale nel donare una speranza in più di vincere una battaglia durissima.

“La Fondazione sta attraversando un particolare momento di difficoltà economica. Tali carenze potrebbero determinare una riduzione delle attività attualmente in essere, e pregiudicare lo sviluppo di quelle future. Non è nostra abitudine farlo” scrive la Fondazione “ma, nella situazione contingente, Vi invitiamo vivamente a sostenerci”.

LaFucina oggi rilancia l’appello a sostenere con una donazione La Fondazione e garantire ai pazienti la libertà di scelta negli strumenti oggi a loro disposizione nella lotta al Cancro.

AIUTA LA FONDAZIONE DI BELLA ONLUS DONANDO QUI

banner-di-bella

LaFucina ha più volte lasciato spazio agli interventi del Dott. Giuseppe Di Bella e alle testimonianze di pazienti che hanno scelto di curarsi con il MDB (potete trovarli qui). Il MDB è stato presentato come una delle cure ad oggi disponibili per coloro che si trovano ad affrontare la difficile lotta contro il cancro.

Nelle prossime settimane lasceremo spazio, per garantire una pluralità di informazione, anche ad altre alternative di cura, comprese quelle ad oggi riconosciute ed economicamente assistite dal nostro Sistema Sanitario Nazionale. La scelta di partire con il MDB è stata esclusivamente pratica, il dott. Di Bella non ha avuto alcuna reticenza a raccontare e condividere le proprie esperienze, altri a cui ci siamo rivolti sì.

Auguriamo alla Fondazione e al dott. Di Bella di riuscire a raccogliere i fondi necessari per continuare nella loro importante opera di ricerca contro il Cancro in attesa che lo Stato riapra un processo di sperimentazione rigoroso rispetto quello deficitario del 1998 e le Istituzioni preposte si attivino per sostenere e assistere i pazienti che decidono di curarsi con il MDB.

 





La Fucina in tempo reale? Su Telegram unisciti a noi QUI


  • Segui La Fucina:





NOTIZIE + RECENTI

6 ottimi motivi per mangiare finocchi

I finocchi rappresentano un ottimo alimento per il nostro organismo

L’alimentazione contro il freddo: ecco come passare l’inverno senza ammalarsi

L’alimentazione gioca un ruolo fondamentale, insieme ad un buon riposo

Tumore al pancreas, dal 2002 casi in aumento di quasi il 60%

L'annuncio dell'Associazione italiana di Oncologia medica

Micotossine nella farina della polenta di Arcene: non consumatela

Lotto ritirato dal commercio

Ecco perché mangiare aglio (più un trucco per non puzzare)

L'aglio apporta benefici importantissimi per la nostra salute

5 ottimi motivi per mangiare indivia

L'indivia è una verdura eccezionale per il nostro organismo

I funghi rallentano l’invecchiamento grazie agli antiossidanti

Soprattutto i funghi porcini

6 ottimi motivi per mangiare lenticchie

Risultano essere ricche di fibre sali minerali e vitamine

La patata d’oro, ricca di vitamina A, E e prevenire molte malattie

Dall'Italia la 'patata d'oro', ha 3 geni di un batterio

Cosa mangiare quando si soffre di afte

I cibi che prevengono e curano le afte, più una giornata alimentare tipo

Con cibo piccante si consuma meno sale e la pressione scende

E' un modo per 'ingannare' il cervello

L’alimentazione che cura il diabete

Antiossidanti protettivi,dieta stretta curativa

I dolcificanti artificiali aumentano il rischio di diabete

A puntare il dito contro le alternative allo zucchero è uno studio pubblicato sulla rivista 'Nature'

L’olio di oliva previene il cancro al colon

Svelati i meccanismi genetici con cui l'olio extravergine d'oliva previene il cancro al colon

Papa: stop vendita sigarette in Vaticano

Burke, non vuole profitti che mettono a rischio salute